OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

ALCAR mette a disposizione un interessante opuscolo, dove vengono evidenziate alcune problematiche riscontrate su i cerchi in acciaio, spesso, di importazione asiatica. 5 i punti principali messi in evidenza in questa sintetica pubblicazione: la mancanza di marcature, a volte incomplete od errate , i test non adeguati e le rese qualitative, spesso inerenti ad insufficienti capacità di carico o difetti di finitura o fabbricazione. Ma anche problematiche di montabilità , dovute a profili e dimensioni non corrette e non ultima la mancanza spesso assoluta della tracciabilità contribuiscono a mettere a rischio la sicurezza dell’utente e, certo, non salvaguardano il Gommista, vero responsabile delle operazioni effettuate sui veicoli dei propri clienti.

I costi bassi offerti per queste produzioni asiatiche di scarsa qualità, ricorda l’opuscolo, si riflettono negativamente sulla garanzia ed innescano rischi che comportano costi ben più alti, come eventuali richiami con sostituzione delle ruote, riparazione dei veicoli, gestione dei sinistri e non ultima, l’insoddisfazione della clientela. “PERICOLO ASIATICO “ è a disposizione del mercato, sia utenti sia operatori specialisti, e può essere richiesto ad ALCAR ITALIA, inviando una mail a : info@alcar.it.

Un pensiero riguardo “Cerchi in lega: “PERICOLO ASIATICO”, Alcar informa i consumatori

  • Vuol dire che anche i dischi freno Brembo sono insicuri … ora li fanno in cina x risparmiare ?!?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.