Porsche 919 Hybrid Evo: Video RECORD al Nurburgring

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Porsche e Michelin,
 nuovo record assoluto sul giro nel leggendario Nürburgring Nordschleife. Il Costruttore tedesco deteneva già il record assoluto sul giro intorno al temibile Nordschleife – cioè da quando Stefan Bellof aveva completato i 20.832km del ‘Green Hell’ con un tempo di 6m11.13s al volante di una Porsche 956, ottenendo la pole position per la 1.000 km del Nürburgring nel 1983.

Timo Bernhard (37 anni, Germania) ha tagliato il traguardo del circuito Nürburgring-Nordschleife con un tempo cronometrato di 5 minuti e 19.55 secondi al volante della Porsche 919 Hybrid Evo.

Il pilota, già due volte vincitore di Le Mans e attuale detentore del titolo mondiale del Campionato Endurance, ha così battuto il precedente record sul giro registrato sul famosissimo circuito tedesco di 20,8 chilometri ben 35 anni fa.

Era infatti il 28 maggio 1983 quando Stefan Bellof completò il giro della pista famosa in tutto il mondo, a bordo di una Porsche 956, stabilendo un tempo leggendario di 6:11.13 minuti.

La Porsche 919 Hybrid Evo è un’evoluzione del prototipo Le Mans con cui Porsche ha vinto la 24 Ore di Le Mans nel 2015, 2016 e 2017, oltre che il Campionato Mondiale Endurance FIA per tre volte consecutive, aggiudicandosi rispettivamente il titolo costruttori e piloti.

Trentacinque anni dopo questo successo, Porsche ha abbassato il limite, ancora una volta con un pilota tedesco alla guida: Timo Bernhard. Al volante della Porsche 919 Evo – il modello che ha conquistato il FIA World Endurance Championship e la 24 Ore di Le Mans per 3 volte consecutive dal 2015 al 2017 – Bernhard ha fermato il cronometro a 5m19.55s, correndo su pneumatici MICHELIN appositamente sviluppati e senza alcuna limitatore meccanico o elettronico.

Questa impressionante impresa arriva giusto un mese dopo la sensazionale performance di Porsche sul circuito di Spa-Francorchamps in Belgio dove la stessa vettura, tra le mani di Neel Jani, ha frantumato il record sul giro stabilito in Formula 1 nel 2017 da Lewis Hamilton. ,

L’asso svizzero aveva girato sui 7,004km del circuito delle Ardenne in un tempo di solo 1m41.770s – quasi otto decimi più veloce del miglior giro del pilota britannico Hamilton.

“Quando il nostro partner Porsche ci ha informato del Porsche 919 Tribute Tour, abbiamo colto l’opportunità al volo per far parte di questo ambizioso progetto,” rivela Pascal Couasnon, Direttore Motorsport Michelin. “Oltre al nostro rapporto con Porsche, che ha prodotto tre allori mondiali consecutivi al WEC FIA (World Endurance Championship) e tre vittorie alla 24 Ore di Le Mans, abbiamo visto nel Porsche 919 Tribute Tour una nuova sfida tecnologica per i nostri pneumatici da competizione.”

Di conseguenza, Michelin ha intrapreso un programma di sviluppo orientato specificatamente intorno a Porsche, con l’obiettivo dichiarato di migliorare sia le prestazioni dei suoi pneumatici di circa il 15%, sia la loro capacità di sopportare sollecitazioni ben superiori rispetto a quanto avviene tradizionalmente nelle gare di Endurance. Infatti, il carico aerodinamico generato dalla Porsche 919 Evo è colossale, in particolare lungo le curve veloci.

“Desidero congratularmi con il nostro partner Porsche e con Timo Bernhard per questo record, stabilito su una delle piste più famose ed esigenti al mondo che rappresenta anche l’indiscusso riferimento in Europa per misurare questo tipo di risultati. Sono orgoglioso che Michelin abbia potuto contribuire al successo straordinario di Porsche, fornendo pneumatici all’avanguardia sia per le prestazioni sia per la sicurezza,” conclude Pascal Couasnon.

Il ruolo di Michelin come partner ufficiale e ‘Full Range Supplier’ per Porsche permette al fabbricante francese di pneumatici di fare tesoro dell’esperienza derivante dal motorsport per trasferirlo sui pneumatici che equipaggiano i modelli stradali della Casa tedesca.

La tecnologia impiegata nel FIA World Endurance Championship, per esempio, permette a Michelin di sviluppare pneumatici per auto utilizzati in diversi campionati monomarca Porsche. Innovazioni testate in competizione, nel frattempo, accelerano la produzione di pneumatici stradali MICHELIN come testimoniato del nuovo MICHELIN Pilot Sport 4S N0, recentemente omologato per Porsche 911 Carrera, 718 Boxster e 718 Cayman.