Pneumatici bici Michelin PRO4: innovazione e performance

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


È scritto nella storia del Gruppo da 120 anni: ogni nuova sfida tecnica è per Michelin l’occasione per un’innovazione. La sfida per questa gamma Michelin PRO4 non è solo la velocità, ma prestazioni migliori su ogni fronte. Unico punto di contatto tra la bicicletta e la strada, questo pneumatico è la soluzione per qualsiasi difficoltà che si presenti su strada asciutta, umida o bagnata. La nuova famiglia di pneumatici Michelin PRO4 si declina in quattro tipi:

  • Michelin PRO4 Endurance
  • Michelin PRO4 Service Course
  • Michelin PRO4 COMP Service Course
  • Michelin PRO4 COMP Limited Service Course

Michelin PRO4 Service Course migliora del 16% la velocità in curva su strada bagnata (*). È caratterizzato da una protezione anti-taglio rinforzata e da una nuova tecnologia bi-mescola. Ne deriva un notevole miglioramento in termini di longevità (**). Il suo rendimento, superiore in media del 7% (***) rispetto al suo predecessore, permette al Michelin PRO4 Service Course di ottenere prestazioni ineguagliabili. Questo equilibrio di prestazioni dimostra la strategia di Michelin in materia di ricerca e sviluppo, in cui si concentrano l’impegno e le innovazioni di Michelin, per cui il miglioramento di una prestazione non deve mai andare a discapito di un’altra. Le quattro versioni del Michelin PRO4 soddisfano ogni ciclista esigente, alla ricerca di uno pneumatico performante, esclusivo, rapido e molto leggero per le “cronometro”.

*= 25,6 km/h e un angolo di inclinazione di 27,5° per PRO4, contro 22 km/h e un angolo di 21° per PRO3 su circuito di prove circolare Michelin di 56 m di circonferenza – prove realizzate su una speciale bicicletta da test Michelin.

**= Risultati ottenuti sulla base su un campione rappresentativo di 25 corridori. Gli pneumatici testati hanno percorso complessivamente più di 250 000 km.

***=  A 15 km/h, il MICHELIN PRO4 Comp. Service Course permette di risparmiare il 7% d’energia (22,4 watt contro 24,7 watt) rispetto al PRO4 Service Course.

Michelin PRO4 Endurance: maggiore longevità e protezione rinforzata

Questo pneumatico è la risposta alle attese dei ciclisti che privilegiano la durata. Con una protezione rinforzata contro le forature ed i tagli, offre alte prestazioni e maggiore longevità.

Le prestazioni di Michelin PRO4 Endurance sono il risultato di diverse innovazioni:

  • Un battistrada bi-mescola garantisce un’elevata resistenza all’usura e migliora l’aderenza in curva. La mescola sulle spalle, di colore grigio, giallo o blu, garantisce un livello molto alto di aderenza sul bagnato, mentre la mescola al centro battistrada offre una resistenza elevata all’usura e alle aggressioni.
  • L’effetto combinato della carcassa 110 TPI e della tela di rinforzo da cerchietto a cerchietto assicura una resistenza estrema alla forature e contribuisce alla durata di questo pneumatico.

Michelin PRO4 Service Course: la performance in ogni circostanza

Michelin PRO4 Service Course offre il migliore compromesso tra sportività e longevità, con un deciso miglioramento in termini di velocità, sicurezza, maneggevolezza, longevità e resistenza ai tagli. Più rapido e più sicuro, Michelin PRO4 Service Course migliora, mediamente del 16%, non soltanto la sicurezza, ma anche la velocità in curva su strada bagnata4. L’ottimizzazione della tecnologia bi-mescola è ottenuta grazie a:

  • Un allargamento delle bande laterali del battistrada per conservare un grip ottimale a qualsiasi inclinazione.
  • L’adozione di mescole composte da nuovi elastomeri e da silice che conferiscono più aderenza alle spalle.

Il nuovo profilo del pneumatico, più appuntito, ottimizza l’area di contatto al suolo durante la fase di presa d’angolo in curva e contribuisce al miglioramento dell’aderenza, aumentando nel contempo la maneggevolezza. Inoltre, le nuove mescole per il centro battistrada presentano una rigidità superiore e assicurano al Michelin PRO4 Service Course una maggiore longevità. Infine, la resistenza ai tagli, grazie alla presenza di una tela di nylon alta densità sotto il battistrada, riduce notevolmente le perforazioni.

Michelin PRO4 COMP Service Course: rendimento ed efficacia

È il pneumatico bici per ciclisti esigenti che desiderano privilegiare il rendimento e l’efficienza. Il Michelin PRO4 COMP Service Course presenta un livello di rendimento fino ad oggi sconosciuto, superiore del 7%4 in media a quello del Michelin PRO4 Service Course. Questa caratteristica è dovuta al nuovo tipo di carcassa utilizzato: 150 TPI (600 fili/dm). La carcassa è stata di fatto alleggerita del 30%, mentre la massa globale dello pneumatico è stata ridotta del 10% rispetto al MICHELIN PRO3 Race.

La massa totale del pneumatico è di 180 g. L’insieme di questi fattori ha consentito di raggiungere un livello di resistenza al rotolamento bassissimo: 3 kg/t. A questo livello di efficienza Michelin PRO4 COMP Service Course unisce un’aderenza sul bagnato ineguagliabile, che si traduce in una velocità in curva su strada bagnata superiore del 16%4. La maneggevolezza e la durata lo pongono al livello più alto della sua categoria. Le innovazioni contenute nel Michelin PRO4 COMP Service Course sono quattro:

  • La nuova tecnologia bi-mescola integra i nuovi elastomeri e le nuove mescole a base di silice.
  • L’eccellente deformabilità della carcassa permette di migliorare l’area di contatto al suolo. Grazie ai fili più sottili, lo pneumatico reagisce con più flessibilità alle irregolarità della strada.
  • Una tela di nylon alta densità sotto il battistrada permette di ridurre notevolmente i tagli.
  • Il nuovo profilo dello pneumatico più appuntito ottimizza l’area di contatto al suolo assicurando una maggiore maneggevolezza.

Michelin PRO4 COMP Limited Service Course: veloce

Questo pneumatico è studiato esclusivamente per la velocità. Si tratta del più rapido della gamma: permette di percorrere, con lo stesso sforzo, 4 metri in più al minuto (****) rispetto al Michelin PRO4 Service Course. Per un’accelerazione di 250 watt durante 60 secondi, si percorrono 544 metri e si ottiene una velocità di uscita di 38,4 km/h. Si tratta dello pneumatico con la più bassa resistenza al rotolamento del mercato (2,8 kg/t) nonostante pesi solamente 165 grammi. Queste alte prestazioni non alterano comunque nulla delle altre qualità relative a grip e comportamento. Per questo pneumatico è stato utilizzato un nuovo battistrada bi-mescola a base di silice e di nuovi elastomeri. La mescola del centro battistrada è garanzia di longevità e resistenza al rotolamento, mentre le mescole laterali offrono grip in curva. Infine, Michelin PRO4 COMP Limited Service Course offre un’eccellente deformabilità della carcassa per migliorare l’area di contatto al suolo: grazie ai fili più sottili, lo pneumatico reagisce con più flessibilità alle irregolarità della strada. 4 Test realizzati su una macchina Michelin misurando la resistenza al rotolamento.

L’innovazione: ricerca e sviluppo sono due imperativi inscindibili per Michelin. Nel 2010, 545 milioni di euro sono stata destinati al Centro di Tecnologia Michelin. L’impegno nell’innovazione è al servizio del cliente di oggi e della mobilità di domani, che deve essere sempre più sicura e di minor impatto ambientale. Le attività legate a questo settore sono molteplici: studi dei fenomeni chimici e fisici, test di prototipi e fattibilità nel campo della produzione. La presenza di centri tecnologici in tre continenti contribuisce allo sviluppo di tecnologie che rispondano a esigenze locali, oltre a facilitare la collaborazione con i migliori laboratori di ricerca e a permettere partenariati tecnici che apportano un valore aggiunto. Lo sviluppo della gamma Michelin PRO4 è il culmine di circa 3 anni di ricerche, 250 000 km percorsi e centinaia di test effettuati per ogni pneumatico della gamma. La ricerca e i test legati agli pneumatici da bicicletta sono effettuati dalle 3400 persone che lavorano nel Centro di Tecnologia Michelin di Ladoux, vicino a Clermont-Ferrand, nato nel 1965. I test sono essenziali nelle fasi di sviluppo della nuova gamma Michelin PRO4.

A ogni prestazione (resistenza al rotolamento, aderenza su suolo asciutto o bagnato, resistenza ai tagli e agli strappi, longevità) è dedicato un test specifico.

Grip laterale su suolo bagnato

Michelin ha messo a punto questa bicicletta a tre ruote per testare il grip laterale dello pneumatico su suolo bagnato: si tratta dell’aderenza dello pneumatico quando il ciclista è in una curva su strada bagnata. Sulla terza ruota, destinata alla sicurezza del mezzo, l’angolo può essere regolato da 20° a 40°. Lo scopo del test è di misurare il potenziale della presa d’angolo massima dello pneumatico su suolo umido. Per questo mezzo è stato depositato il brevetto.

Resistenza al rotolamento

Michelin utilizza questa macchina brevettata per misurare la resistenza al rotolamento degli pneumatici delle differenti linee prodotto del Gruppo (turismo, autocarro, 2 ruote… ). Indispensabile nello sviluppo della gamma Michelin PRO4, permette di ottenere risultati di grande precisione: lo pneumatico viene posto su un tamburo, dove vengono controllati carico e pressione. La decelerazione del tamburo è misurata mentre viene applicata la pressione allo pneumatico. Il coefficiente di resistenza al rotolamento indica l’energia persa a causa dello pneumatico: più basso è, più performante è lo pneumatico. Altri test comprendono la resistenza ai tagli e agli strappi, il test di durata e il test di resistenza all’ozono.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.