Controllo Pressione Pneumatici: Alcar avvia il progetto TPMS

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Dal 1 novembre 2014 per le auto di nuova immatricolazione sarà obbligatorio l’istallazione dei sistemi di controllo della pressione degli pneumatici, sistemi detti anche TPMS (Tire Pressure Monitoring System). Ad oggi in commercio esistono 2 tipologie di TPMS, diretti e indiretti.

La soluzione ALCAR riguarda il sistema di controllo diretto che prevede, per ogni pneumatico, l’utilizzo di sensori collocati all’interno della gomma in collegamento radio‐frequenza con la centralina elettronica del mezzo, trasmettendo all’automobilista le essenziali informazioni sulla pressione delle gomme, in particolare su possibili perdite di pressione.

La regolamentazione dei TPMS, già adottata negli Stati Uniti diversi anni fa, è stata introdotta in Europa dal Regolamento (CE) 661/2009 (relativo ai requisiti dell’omologazione per la sicurezza generale dei veicoli a motore, dei loro rimorchi e sistemi, componenti ed entità tecniche ad essi destinati) e dal Regolamento UN/ECE 64/2010 (Misura Attuativa del Regolamento 661/2009).

TPMS_Cerchi

Il regolamento 661/2009 prevede l’obbligo, nei paesi dell’Unione, per i veicoli M1 (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente) di essere dotati dei sistemi di monitoraggio della pressione a partire dal 1 novembre 2012 per i veicoli di nuova omologazione e dal 1 novembre 2014 per i veicoli di nuova immatricolazione. Il regolamento UN/ECE 64 amplia la disciplina ai veicoli N1 (veicoli per il trasporto merci, fino a 3,5 tonnellate, ma a ruote singole).

Obiettivo primario del TPMS è la sicurezza, senza dimenticare le valenze ambientali e il corretto utilizzo degli pneumatici.

ALCAR propone al mercato la “soluzione ALCAR”, in linea con la sua mission “your wheel partner”, in quanto i sensori vanno in massima percentuale fissati alla valvola e pertanto di pertinenza della ruota. La soluzione ALCAR prevede un approccio ampio, semplice e innovativo: dagli strumenti di programmazione (pad), ai sensori in grado di rispondere alle esigenze di tutte le vetture, ma senza dimenticare i servizi a completamento: un team dedicato ai TPMS, linee telefoniche e indirizzo e‐mail riservati, servizi finanziarie, formazione professionale e il Configuratore.

Il Configuratore ALCAR è in grado di guidare il gommista partner, prima alla scelta del cerchio corretto in acciaio o in lega e poi del TPMS opportuno, fornendo informazioni e istruzioni precise, semplici e professionali. Il Configuratore trasforma una ricerca delicata e a volte complicata in un’operazione di routine che permette al rivenditore specialista di pneumatici di soddisfare la propria clientela in tempi rapidi e senza errori.

Per ottimizzare il Pacchetto TPMS, ALCAR ITALIA ha dato il via in Italia al suo programma di corsi di formazione professionali e innovativi, con moduli appositamente studiati che vanno dalla teoria alla pratica della gestione dei sensori e del veicolo.

Il programma del corso si articola in tre moduli: A – Modulo Tecnico; B – Modulo Operativo; C – Esercitazione pratica. Il Modulo Tecnico si sviluppa su contenuti normativi, sistemi esistenti, soluzione ALCAR, procedure gestionali (es.accettazione e riconsegna del veicolo) e presentazione dei prodotti: strumenti di programmazione, sensori, tool e service kit. Il Modulo Operativo affronta le procedure di montaggio e smontaggio delle ruote con i sensori T‐PRO ALCAR e la manutenzione dei sensori. Il corso termina con il Modulo delle Esercitazioni pratiche che consente di sperimentare sul campo la teoria, realizzando concretamente il lavoro da svolgere in futuro nei propri negozi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.