Catene da neve un problema? Guida per un buon acquisto, uso e manutenzione

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


La guida su neve richiede molta attenzione; bisogna valutare attentamente ogni manovra, al fine di evitare indesiderate reazioni dell’auto. Sulla neve le gomme “estive” risultano essere insufficienti per fronteggiare questa situazione. Durante la stagione invernale la cosa migliore risulta equipaggiare la nostra tanto amata auto con pneumatici invernali. Il problema però non è del tutto risolto, infatti, se neve o ghiaccio formano uno strato piuttosto alto, gomme termiche, dispositivi elettronici, trazione integrale, non sono in grado di aiutarci; è necessario quindi passare ad altre soluzioni. L’unica soluzione, è affidarsi all’uso di catene neve o di catene da neve ragno (Spikes Spider) oppure alle nuove catene da neve Konig K-Summit, ecco spiegato il motivo che spinge a percorrere alcune strade unicamente con l’ausilio delle catene.

Prima di acquistare le catene da neve

Prima di acquistare catene neve è necessario verificare la compatibilità con la Vostra autovettura: esistono catene con maglie di sezione diversa in modo da adattarsi alla maggior parte delle autovetture. In certi casi anche la maglia più stretta non va bene, poiché le catene urtano gli organi meccanici collegati alla ruota, sospensioni o addirittura la scocca. Prima di acquistare le catene da neve è fondamentale quindi scegliere il giusto modello per le proprie esigenze, ricordando che ad un maggiore o minore ingombro corrisponde una maggiore o minore resistenza ed efficienza.

I vari modelli di catene da neve

Chi vive in montagna o ne percorre spesso le strade innevate: Le catene adeguate per percorrere lunghi tragitti, risultano essere catene a rombo di almeno 12 millimetri.

Chi abita in città (nevica raramente): Si possono adottare modelli più economici e meno professionali.

Principali modelli di catene:

Maglia a rombo: Facile installazione, garantisce la migliore tenuta di strada, ciò implica un costo di acquisto superiore alle altre.

Maglia a Y: Classica via di mezzo: facile montaggio, offre una buona tenuta di strada e solitamente costa meno.

Maglia a scala: Economica e la più complicata da montare: è necessario spostare l’auto avanti e indietro più volte. Questa risulta essere la  scelta favorita da chi usa le catene una o due volte l’anno e per corti tratti di strada.

Come montare le catene

Prima di affrontare un viaggio nel quale si suppone di dover montare le catene, è conveniente fare alcune prove di montaggio, magari nel garage o cortile della vostra casa, al fine di trovarsi in difficoltà nel momento vero di necessità. Insieme all’acquisto delle catene è necessario comprare dei robusti guanti di gomma, perché si viene a contatto con le ruote della macchina, che a causa dell’umidità della neve, e della sporcizia della strada, saranno sicuramente sporche ed estremamente fredde.

Su quali ruote devo montare le catene da neve?

2 Ruote motrici: Montate sempre le catene sulle ruote motrici,

4 Ruote motrici (trazione integrale): consigliabile metterle su tutte e quattro le ruote (2 coppie di catene); se però avete a disposizione una sola coppia di catene, è preferibile montarle sull’anteriore in modo da imprimere maggior direzionalità alla vettura.

Fasi di montaggio delle catene da neve:

Fate passare un capo del cavo dietro la ruota, in modo che le due estremità restino verso l’esterno. (1)

 Montaggio Catene neve 1

Sollevare la catena il più possibile e agganciare il cavo, facendolo poi scorrere sul retro. (2)

 Montaggio Catene neve 2

Fissare gli altri ganci e assicurare il tutto come indicato dalle istruzioni. (3)

Montaggio Catene neve 3

Cura e manutenzione dopo l’uso delle catene neve

Dopo aver usato le catene, è necessario un lavaggio con acqua calda, seguito da un’accurata asciugatura, poiché generalmente la neve è stata trattata col sale che, essendo un agente molto corrosivo.

I ragni, le K-Summit e le Trak

Alcune autovetture non possono montare le classiche catene da neve, anche quelle a maglia molto stretta, per via dei pneumatici maggiorati che causerebbero lo strusciamento delle maglie delle catene contro la carrozzeria o contro gli ammortizzatori; queste limitazioni vengono riportate nel libretto di istruzioni e devono essere seguite diligentemente.

In questi casi ci sono due possibilità: cambiare le gomme estive con dei pneumatici invernali (ed in caso di necessità montare sopra le catene), oppure adottare i ragni (Spikes Spider o di Konig K-summit o di Trak).

Questi ultimi sono sistemi più costosi, permettono alle auto che non hanno lo spazio per le catene, di percorrere strade innevate senza problemi.

Quindi Buona Neve e …… ATTENZIONE ALLA STRADA…..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.