Moto2: tutte le caratteristiche dei pneumatici moto Dunlop

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Lo scorso anno i tempi sul giro nella Moto2 sono diminuiti e sono stati battuti dei record: ben un secondo in meno in dodici dei diciassette circuiti del campionato. Solo le cattive condizioni meteo hanno impedito di battere il record della pista anche negli altri cinque circuiti. I test pre-stagionali hanno evidenziato che la tendenza a ridurre i tempi sul giro potrebbe continuare anche nel 2012. Per il 2012, Dunlop adotterà due mescole per il pneumatico anteriore, mentre le mescole del pneumatico posteriore saranno ridotte a cinque, da sette dell’anno scorso. I team e i piloti hanno già potuto provare le scelte di Dunlop durante i test pre-stagionali a Valencia e a Jerez in febbraio. La gamma iniziale di pneumatici Dunlop per la Moto 2 nella stagione 2012 comprenderà due diverse mescole da asciutto per il pneumatico anteriore e cinque mescole per il pneumatico posteriore. Il profilo del pneumatico anteriore è stato modificato per offrire una maggiore risposta e reattività nella parte anteriore. Il nuovo profilo è stato validato nei test e debutterà in gara a Jerez.

Per i pneumatici moto posteriori, le cinque mescole si vedranno soprattutto nella struttura ATR05 messa a punto la scorsa stagione. Ci sarà anche una nuova tipologia ATR10 per il Qatar. In alcuni circuiti verranno portati anche i pneumatici con struttura a doppia mescola W919.

Queste le parole di Clinton Howe, coordinatore Dunlop per il campionato Moto2:

Per noi si tratta della terza stagione nel Campionato del Mondo Moto2 e siamo in grado di capitalizzare l’esperienza fatta negli ultimi due anni. Il nostro obiettivo è ottenere maggiori prestazioni da una gamma di pneumatici con una minore selezione di mescole, e tutti i dati ottenuti dai test e al simulatore indicano che quest’obiettivo è raggiungibile. Dunlop fa parte integrante del Campionato del Mondo Moto2 e lavora a stretto contatto con gli organizzatori, i team e i piloti per mettere a disposizione di tutti i team e di tutti i piloti la stessa gamma di pneumatici con altissime prestazioni. Nel 2012 introdurremo ulteriori miglioramenti nei pneumatici aumentando la finestra di funzionamento delle nostre mescole posteriori perché quest’anno abbiamo deciso di portare cinque mescole posteriori per la stagione, rispetto alle sette del 2011. Nei recenti test pre-stagionali tenutisi a Jerez, i tempi sul giro sono stati velocissimi, agli stessi livelli dei tempi da gara del 2011 e il giro più veloce si è registrare il primo giorno, a soli tre decimi dal tempo della pole position dell’anno scorso. Abbiamo avuto un buon riscontro e abbiamo la reale sensazione, ora che ci avviciniamo alla terza stagione del campionato, di essere pronti per un altro anno di lotte fantastiche, ravvicinate e ad alta velocità. La nostra gamma di pneumatici del 2012 ci permette di portare pneumatici dalle altissime prestazioni in tutti i circuiti del calendario della Moto2. Nella Moto2 c’è una grande varietà di piloti e di stili di guida e il fatto che l’anno scorso 16 piloti diversi e 7 moto differenti abbiano vinto con i nostri pneumatici è una dimostrazione dell’elevata competitività.

Thomas Lüthi, Interwetten Paddock GP, commenta:

È fantastico lavorare con Dunlop nel Campionato del Mondo Moto2. Il nostro compito è assicurarci che la moto possa coprire al meglio la distanza di gara e che i pneumatici mantengano prestazioni costanti durante la corsa. Al posteriore occorre un buon grip e consistenza di prestazioni. Sull’anteriore occorre stabilità quando si ha il pieno di benzina e quando il carico di carburante diminuisce occorre una buona aderenza, quindi il pneumatico non si deve alleggerire. I pneumatici Dunlop hanno offerto ottime prestazioni in passato e tutto sembra promettere per il meglio anche per la stagione 2012. In passato abbiamo visto molte volte che i tempi sul giro sono stati migliorati in gara. Ovviamente, anche la pista migliora giro dopo giro, ma è comunque impressionante che i pneumatici Dunlop abbiano questa lunga durata, con le prestazioni che offrono. Abbiamo visto spesso diversi giri più veloci compiuti durante le gare, persino all’ultimo giro. La nostra sfida è usare i pneumatici Dunlop nel modo migliore.

Bradley Smith, Tech 3 Racing:

Lo sviluppo dei pneumatici per la Moto2 è stato straordinario, arrivi in pista e c’è sempre qualcosa di diverso da provare adatto ai diversi circuiti. E’ fantastico lavorare con Dunlop.

Marc Marquez, Monlau Competicion:

Sono molto soddisfatto dei pneumatici Dunlop. I miglioramenti compiuti dalla stagione scorsa sono eccellenti. Le gomme Dunlop mi danno molta sicurezza e una buona sensazione di affidabilità, perché per me è molto importante trarre il massimo dalla moto e dal mio stile di guida.

La gamma di pneumatici Dunlop per il campionato Moto2 2012

Pneumatici anteriori: Due mescole principali per la stagione, con un nuovo profilo che sarà presentato a Jerez : un pneumatico leggermente più piccolo, più rapido nelle manovre e che trasmette sensazioni più precise ai piloti.

Mescole: 717, 302

Pneumatici posteriori: Cinque mescole, soprattutto nella struttura ATR05. L’ATR03 sarà utilizzata al Sachsenring e a Phillip Island. La nuova struttura ATR10 in Qatar. In alcuni circuiti vedremo la doppia mescola W919.

Mescole: 3757, 3854, 4886, 3855, 3838

Strutture: ATR05, ATR03, ATR10, W919

Mescola Anteriore / Posteriore Aspetto Dettagli Consigliata per i seguenti GP
3757 Posteriore Morbida Introdotto inizialmente come pneumatico per temperature elevate alla fine del 2010. Da allora, ha dimostrato di durare di più in condizioni più fredde sugli asfalti meno aggressivi dei circuiti. Jerez, Le Mans, Sepang
3854 Posteriore Morbida Opzione di mescola più morbida. Prestazioni molto consistenti, utilizzabile in molti circuiti come scelta di mescola morbida o dura, in base alla difficoltà del circuito. Jerez, Le Mans, Sepang, Estoril, Assen, Misano
4886 Posteriore Media Lanciato alla fine della stagione 2011 con buoni risultati. Ha la capacità di offrire al pilota un buon grip iniziale e una buona durata con temperature fresche. Sepang, Estoril, Assen, Misano, Brno, Valencia, Jerez
3855 Posteriore Media Nuova mescola per la Moto2, testata e usata nella gara del Campionato del Mondo Endurance in Qatar. Nello scorso Gran Premio del Qatar sono stati utilizzati due step più morbidi rispetto a tutte le precedenti opzioni della Moto 2. Qatar, Indianapolis, Aragon, Mugello
3838 Posteriore Dura La mescola più dura. Elevata resistenza all’usura con una buona consistenza sulla distanza. Qatar Indianapolis, Aragon, Mugello, Motegi, Silverstone, Barcelona

Conoscere le mescole

I pneumatici posteriori Dunlop per il campionato Moto 2 2012 possono essere raggruppati in cinque gruppi di mescole, come illustrato sotto.

Gruppo A – Mescole base

  • 3757 & 3854 (disponibili a Jerez, Le Mans & Sepang da confermare) – Pneumatici indicati per piste a bassa usura con condizioni di pista uniformi.
  • 3757 – Introdotto inizialmente come pneumatico per temperature elevate alla fine del 2010. Ha dimostrato di durare di più in condizioni più fredde sugli asfalti meno aggressivi dei circuiti, quindi sarà portato più spesso nei circuiti.
  • 3854 – L’opzione di mescola più morbida. Prestazioni molto consistenti, utilizzabile in molti circuiti come scelta di mescola morbida o dura, in base alla difficoltà del circuito. Garanzia di buoni risultati, potrebbe essere scelta per gareggiare a Sepang.

Gruppo B Antiabrasione

  • 3854 & 4886 (disponibili a Estoril, Assen & forse a Misano) – Scelta di pneumatici per circuiti molto abrasivi. NB L’abrasione è influenzata dalle condizioni meteo, che sono difficili da prevedere con precisione. Bisogna chiedere a un meteorologo.
  • 3854 – Come illustrato nel Gruppo A. Più adatti a condizioni meteo più calde su queste piste.
  • 4886 – Lanciato alla fine della stagione 2011 con buoni risultati. Ha la capacità di offrire al pilota un buon grip iniziale e una buona durata con temperature fresche. Se funzionerà bene all’Estoril verrà preso in considerazione per Assen e forse anche per Misano.

Gruppo C Orientato alla durata

  • 3855 & 3838 (disponibili in Qatar, a Indianapolis, Aragon e Mugello) – Scelta di pneumatici per piste con elevata usura influenzata tipicamente dalle condizioni meteo locali (es. alte temperature).
  • 3855 – Nuova mescola per la Moto2, testata e usata nel Campionato del Mondo Endurance FIM in Qatar. Nello scorso Gran Premio del Qatar sono stati utilizzati due step più morbidi rispetto a tutte le precedenti opzioni della Moto 2. Si sta valutando questa mescola per utilizzarla in gare future.
  • 3838 – La mescola più dura. Elevata resistenza all’usura con una buona consistenza sulla distanza. E’ il pneumatico più consigliato per la gara del Qatar.

Gruppo D Incentrato sul Grip

  • 4886 & 3838 (disponibili a Silverstone e Motegi) – Pneumatici indicati per circuiti che richiedono un’elevata stabilità e grip meccanico.
  • 4886 – Come già visto nel Gruppo B. Mantiene bene la temperatura per compensare il raffreddamento del pneumatico nei lunghi rettilinei. Ha un buon grip meccanico nelle curve lente.
  • 3838 – La mescola più dura. In questi circuiti dà ai piloti la fiducia per dare subito gas in uscita di curva.

Gruppo E Speciali

  • W919 & 3838 or 4886 (disponibili a Barcellona, Sachsenring, Brno, Phillip Island & Valencia) – Circuiti che richiedono pneumatici con basse temperature di funzionamento, per pieghe molto profonde (a sinistra o a destra) cui si aggiungono alti livelli di abrasione.
  • W919 – Pneumatico asimmetrico a doppia mescola che contiene due mescole fondamentali. Entrambe trattengono bene il calore senza riscaldarsi o raffreddarsi troppo durante la marcia. Possono essere montate in entrambi i sensi, per adattarsi al circuito.
  • 3838 – La mescola più dura. Come menzionato per il gruppo D, in questi circuiti dà ai piloti la fiducia per dare subito gas in uscita di curva. Offre anche una buona resistenza all’abrasione e all’usura.
  • 4886 – Come già visto nei Gruppi B e D (migliora man mano che viene usata). E’ un aiuto in circuiti Brno e Valencia.

Strutture

  • ATR10 – Migliore per mantenere una temperatura più alta quando le temperature di esercizio sono fredde.
  • ATR05 – Una buona struttura, versatile, in base alle temperature della pista e della mescola usata.
  • ATR03 – L’ATR03 è strettamente collegata al pneumatico a doppia mescola. Un fianco del pneumatico è progettato per limitare l’accumulo di calore mentre l’altro è concepito per trattenere il calore.
  • W919 – Codice a doppia mescola per due nostre mescole base (3854/3838) su un pneumatico. Si potrebbe dire che rappresenta il meglio di entrambe.

L’aspetto non scientifico

A meno che qualcosa vada storto, i pneumatici sono l’unica parte della motocicletta a contatto con il suolo. Pertanto le prestazioni dei pneumatici e la loro gestione sono un fattore decisivo per vincere le gare.

2 pensieri riguardo “Moto2: tutte le caratteristiche dei pneumatici moto Dunlop

  • Chiedo le misure pneumatici moto2 e passo in pollici della larghezza dei canali cerchio, e vorrei sapere se questi pneumatici si possono ordinare tramite gommista rivenditore dunlop… Grazie ed arrivederci.

  • vorrei sapere qualè la pressione ideale in pista per le sportmax qualifier II ant 120/70/17, post 180/55/17 . grazie per l’aiuto. SALUTI.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.