Incidente Marco Simoncelli: Rossi e Edwards non potevano fare nulla. Le parole Wayne Gardner

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Lutto e dolore nel mondo delle competizioni: piloti di moto, rally, formula 1, campionati italiani e campionati giovanili ricordano Marco Simoncelli, venuto a mancare in un tragico incidente che ha fatto e fa parlare esperti e tecnici. Un incidente inevitabile, un incidente che ha coinvolto oltre a Marco anche Rossi ed Edwards, un incidente in cui ci si interroga sull’elettronica della moto, l’aderenza delle gomme ed i soccorsi in pista. A parlare oggi è Wayne Gardner pilota campione del mondo nella classe 500 (1987) che ha voluto esprimere il proprio pensiero sulla tragedia di Marco Simoncelli, tragedia che ha interessato anche gli altri due piloti interessati tra cui l’amico – fratello di Marco, Valentino Rossi. Proprio in merito a dinamica e sensi di colpa, Gardner afferma: Non c’è nulla che avrebbero potuto fare – riferendosi a Rossi ed Edwards, continuando –Entrambi riprodurranno nella mente le immagini dell’incidente, chiedendosi se avessero potuto evitarlo a sinistra, a destra o frenando più forte. Le riprese tv dell’incidente però ora e negli anni a venire gli mostreranno come non avevano assolutamente il tempo per evitare la collisione. È stato, purtroppo, solo un caso, essere nel posto sbagliato nel momento sbagliato.

Lo stesso Gardner ricorderà così il nostro Sic: Era una nuova stella. Sembrava la nuova Super Star. È una grande perdita per la comunità delle moto e una pagina nera per il mondo dei motori.

Foto – Corriere.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.