OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Storia del pneumatico, ma non solo. Storia di un’azienda che, nata con 200 dipendenti alle prese con la costruzione di prodotti in gomma, come borse per l’acqua calda, bambole giocattolo, tessuti gommati e gomme piene per carri e velocipedi, oggi dopo 140 anni conta 160.000 maestranze in 200 stabilimenti in 45 paesi del mondo, alle prese con la costruzione ancora di prodotti in gomma, ma anche di sistemi meccanici ed elettronici per il mondo dell’automobile. Storia di un’azienda che oggi è i tra i primi cinque fornitori al mondo nel settore automobilistico e seconda in Europa, che è il maggior costruttore europeo di pneumatici ed è il leader nel settore dei pneumatici per autovettura forniti al primo equipaggiamento in Europa. Storia di un’azienda che persegue la mission di migliorare la sicurezza nella guida e la protezione dell’ambiente in tutti i settori in cui è attiva: pneumatici, sistemi di controllo della frenata e delle dinamiche di guida, componenti elettronici per airbag, sistemi di guida assistita, sensori, sistemi e componenti per organi di trasmissione e telaio, strumentazioni, soluzioni di infotainment, componenti elettronici del veicolo e prodotti tecnici elastomerici.

Storia divisa in quattro macro-capitoli che caratterizzano la crescita e l’espansione del gruppo Continental in questi 140 anni di pari passo con la crescente evoluzione tecnologica del veicolo: la nascita e la prima impostazione aziendale: i primi veri pneumatici per autotrazione costruiti nel 1898 e l’assunzione del cavallo rampante, simbolo della città di Hannover, come marchio aziendale la creatività e le invenzioni caratteristiche dei primi decenni del secolo scorso, l’applicazione della tecnologia nelle competizioni quale banco di prova e mezzo di comunicazione: il primo pneumatico al mondo dotato di battistrada nel 1904, il primo pneumatico chiodato antiscivolo (1905), il primo cerchio rimovibile per berline (1908), i primi pneumatici di grandi dimensioni per autocarro (1921), passando attraverso l’unione nel 1920 alle aziende tedesche più importanti nell’industria della gomma per formare la Continental Gummi-Werke AG e attraverso una serie di successi sportivi fino a metà anni ’50 legati allo sviluppo dei pneumatici per marchi prestigiosi come Mercedes e Auto Union. L’età dell’internazionalizzazione e l’invenzione del multibrand: la progressiva acquisizione a partire da fine anni ’70 di una serie di marchi importanti, che formano oggi l’ossatura della divisione pneumatici, proiettano il Gruppo Continental a international player nel mondo del pneumatico, 4° gruppo nel ranking internazionale.

la partnership con l’industria automobilistica e l’apertura alla globalizzazione attraverso una felice politica di acquisizioni: Negli anni ‘90 Continental amplia lo spettro di azione nel settore automotive acquisendo società in grado di rilanciarla come global player nei confronti di tutta l’industria automobilistica. Dopo ITT (freni e telai), Temic (elettronica) e Motorola (automotive), Siemens VDO Automotive AG resta fino ad oggi la più grande acquisizione della società: Continental entra a pieno titolo dalla porta principale nella schiera dei fornitori primari del settore automobilistico di livello mondiale.

Oggi il Gruppo Continental, oltre al più grande multibrand nel settore pneumatici, propone tra l’altro sistemi di controllo dell’avviamento, come l’ISAD; sistemi di controllo elettronico della stabilità (ESC), quest’anno al quarto step evolutivo (MK 100); batterie al litio per l’impiego in veicoli ibridi. La serie di brevetti depositati ogni anno (nel 2011 si parla di 1.100 brevetti) documenta senza ombre di dubbio la capacità di innovazione del Gruppo Continental attraverso l’attività delle sue business units. Un po’ di numeri a confronto in un periodo di osservazione di …130 anni soddisfa la curiosità anche dei meno attenti al mercato: le vendite nel 1880 erano pari a circa 3,3 milioni di marchi, che equivalgono a circa 21,5 milioni di euro dei giorni nostri. Nel 2010 Continental ha registrato un fatturato mondiale di 26 miliardi di euro e quest’anno l’azienda punta a realizzare 30 miliardi di euro.

Queste sono solo alcune anticipazioni, nel giorno del compleanno di Continental, di quanto verrà successivamente proposto, in un’occasione di più ampio respiro, nel corso del prossimo mese di novembre.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.