AMG GT R: 585 CV da domare con Pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Dal circuito più impegnativo del mondo alla strada: mai prima d’ora si era vista in una vettura di serie tanta tecnologia derivata direttamente dal mondo delle gare come nella nuova AMG GT R. Il motore anteriore centrale con configurazione transaxle, il motore biturbo da 430 kW (585 CV), il telaio ampiamente modificato, la nuova aerodinamica, la costruzione leggera ed intelligente, costituiscono le basi per un’esperienza di guida particolarmente dinamica.

Già da lontano il colore speciale esclusivo, verde chiaro magno AMG, fa capire quale sia la provenienza di questa sportiva, che ha trascorso gran parte dello sviluppo in quello che viene chiamato ‘l’inferno verde’ del Nürburgring. Grazie ai larghi parafanghi anteriori e posteriori la carreggiata è più larga: di conseguenza si hanno una trazione ottimale e velocità in curva ancora più elevate.

AMG GT R

Il nuovo spoiler anteriore con elementi attivi, il grande alettone posteriore e la nuova grembialatura posteriore con doppio diffusore aumentano l’efficienza aerodinamica e contribuiscono a un’aderenza ottimale. Anche i cerchi fucinati leggeri con pneumatici da competizione di serie sono studiati in modo da assicurare la massima dinamica di marcia. Perseguono lo stesso obiettivo anche altre innovazioni, come lo sterzo attivo sulle ruote posteriori, il controllo della trazione a nove regolazioni e l’assetto regolabile a ghiera con regolazione supplementare elettronica. Lo status particolare della AMG GT R è sottolineato anche dalla nuova mascherina Panamericana AMG, che si distingue per la forma caratteristica e i listelli verticali. Dopo l’esordio sulla Mercedes-AMG GT3, realizzata per i team privati, figura ora per la prima volta anche in una AMG di serie.

 

Mercedes-AMG continua nel suo trend di crescita e con la nuova AMG GT R amplia la propria offerta nella parte alta della gamma. “AMG, il nostro marchio di vetture sportive e performance brand, affonda le sue radici nello sport automobilistico e non ha mai smesso di sentirsi a casa sui circuiti di gara. Nella nuova AMG GT R questi geni sono particolarmente evidenti. Con molte innovazioni tecnologiche il modello di punta è la dimostrazione della stretta collaborazione tra i progettisti delle vetture da gara e i progettisti delle vetture di serie”, ha dichiarato il professor Thomas Weber, membro del consiglio direttivo di Daimler AG, responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo e responsabile Sviluppo di Mercedes-Benz Cars.

“Con la nuova AMG GT R abbiamo raggiunto un nuovo livello di Driving Performance. Questa sportiva stradale con un DNA corsaiolo e soluzioni tecniche innovativeregala un’esperienza unica e fa percepire in ogni minimo dettaglio la nostra provenienza dal mondo delle gare. Concilia il dinamismo della nostra AMG GT3 da gara con la funzionalità della AMG GT. Chi ha la benzina nel sangue rimarrà piacevolmente sorpreso dalla straordinaria accelerazione longitudinale e trasversale, dalla precisione dell’inserimento in curva e dal grip sensazionale. Abbiamo modificato tutti i componenti rilevanti ai fini delle prestazioni e li abbiamo connessi tra loro in modo intelligente per assicurare il massimo dinamismo”, ha dichiarato Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH.

Set-up individuale: assetto AMG regolabile con ammortizzatori a ghiera

Anche il telaio della nuova sportiva ad alte prestazioni di AMG è stato concepito per l’impiego in pista. Per ridurre le masse non sospese, i bracci oscillanti triangolari, i fusi a snodo e i supporti ruota degli assi anteriore e posteriore sono stati realizzati interamente in alluminio fucinato. Lo schema a doppi bracci trasversali guida la ruota in maniera perfetta, riducendo al minimo i movimenti elastici. L’elevata precisione della campanatura e della convergenza consente di raggiungere alte velocità in curva e restituisce al guidatore un contatto perfetto con il manto stradale nelle condizioni di guida più impegnative.

Anche i cuscinetti a snodo Uniball dei bracci oscillanti inferiori dell’asse posteriore provengono dalle gare. Sono decisamente più resistenti all’usura rispetto alle boccole dei bracci oscillanti e per motivi strutturali non hanno gioco: convergenza e campanatura non cambiano anche in presenza di sollecitazioni elevate. La AMG GT R si lascia così guidare in modo ancora più preciso. Al posteriore trova impiego inoltre una barra stabilizzatrice trasversale più grossa. È stata modificata per soddisfare i diversi requisiti della AMG GT R in termini di dinamica di marcia e con la sua struttura cava permette di risparmiare peso.

Il nuovo assetto regolabile AMG a ghiera è stato sviluppato specificamente per la nuova AMG GT R. Come nelle gare professionistiche il guidatore può scegliere il proprio setup personale e regolare gradualmente in modo meccanico la base delle sospensioni. In questo modo è possibile influire in modo mirato sul comportamento di rollio e di beccheggio e sulla trazione per adeguarli alle proprie esigenze o al circuito. L’assetto regolabile con ammortizzatori a ghiera è abbinato alle sospensioni attive regolabili RIDE CONTROL AMG. Il sistema, a regolazione elettronica, adatta automaticamente le sospensioni di ogni ruota alla situazione di marcia, alla velocità e alle condizioni della strada.

La modulazione della caratteristica degli ammortizzatori avviene in modo rapido e preciso mediante valvole separate negli ammortizzatori, che agiscono sull’estensione e sulla compressione. Un aumento della rigidità degli ammortizzatori, per esempio in curva o in frenata, riduce efficacemente il rollio. L’adattamento continuo delle sospensioni alla velocità di marcia garantisce sempre, anche ad andature sostenute, il miglior contatto con la strada e contribuisce a una maggiore sicurezza. Inoltre, premendo un pulsante sulla DRIVE UNIT AMG o tramite i programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG, il guidatore può modificare le caratteristiche delle sospensioni attive. Si può scegliere fra tre livelli di impostazione: Comfort, Sport e Sport plus.

La modalità di ciascuna caratteristica degli ammortizzatori è chiara: “Comfort” è la scelta giusta per le strade aperte al traffico. “Sport” si adatta in modo ideale ai circuiti tipo la Nordschleife del Nürburgring, quindi per una guida molto dinamica e la massima aderenza al suolo su un circuito con fondo in parte irregolare. “Sport Plus” è la modalità ottimale per i moderni circuiti da Grand Prix con asfalto perfetto, come per esempio il circuito di Hockenheim, ed è caratterizzata da un’elevata rigidità della carrozzeria. Tra le soluzioni convenzionali del telaio vi sono la carreggiata anteriore e posteriore più larga e gli pneumatici sportivi di serie tipo Michelin Pilot Sport Cup 2 (anteriori: 275/35 ZR 19, posteriori: 325/30 ZR 20). Gli pneumatici da gara omologati per l’utilizzo stradale consentono tempi più veloci sul giro e permettono di percorrere fino al 50% di chilometri in più in pista.

Agilità e stabilità: sterzo attivo sulle ruote posteriori

La nuova AMG GT R reagisce in modo ancora più sensibile grazie allo sterzo attivo sulle ruote posteriori (di serie), che debutta per la prima volta in un modello Mercedes-AMG. Il sistema offre una combinazione ideale tra agilità e stabilità, qualità che normalmente sono in contrasto tra loro.

Nella AMG GT R due attuatori dello sterzo sostituiscono i normali bracci convergenza dell’asse posteriore. Cuore del sistema sono due attuatori elettromeccanici (motorini elettrici con attuatore a stelo) che non sono collegati meccanicamente al volante. Questo sistema “by-wire” regola elettronicamente le ruote posteriori entro una mappatura predefinita. Nella AMG GT R la modifica dell’angolo di convergenza è di massimo 1,5 gradi alla ruota posteriore.

Fino a 100 km/h di velocità le ruote posteriori vengono sterzate in direzione opposta alle ruote anteriori. È come se il passo venisse virtualmente ridotto. Il vantaggio: la AMG GT R sterza con molta più agilità in curva, diverte di più e richiede meno sforzo al volante, soprattutto su piccole strade tortuose, in tratti stretti in pista con molti cambi di direzione o nelle serpentine. Tra gli altri vantaggi vi sono la maggiore maneggevolezza e il minor diametro di volta in situazioni di guida quotidiana, ad esempio nelle svolte o nei parcheggi.

Se la AMG GT R va più veloce di 100 km/h, il sistema sterza le ruote posteriori in modo che siano parallele alle ruote anteriori. In questo modo si ha un allungamento virtuale del passo che migliora sensibilmente la stabilità di marcia.

Contemporaneamente, nei cambi di direzione la forza laterale delle ruote posteriori si genera molto più rapidamente, il che accelera la reazione ai comandi dello sterzo. Inoltre, la AMG GT R presenta una grande aderenza dell’asse posteriore e una grande stabilità nei cambi di direzione veloci. Lo sterzo attivo sulle ruote posteriori migliora non solo l’handling in curva, ma aiuta anche il guidatore nelle manovre di scarto improvvise, aumentando così la sicurezza attiva. Ciò rende la AMG GT R più facilmente governabile nelle situazioni limite. L’ESP di serie regolabile su tre livelli con le funzioni ESP ON, ESP SPORT Handling Mode ed ESP OFF è collegato al differenziale autobloccante e tarato in maniera ottimale per garantire l’elevata dinamica di marcia della AMG GT R. La programmazione della modalità ESP OFF deriva dalla AMG GT3.

Grip alla nona potenza: AMG TRACTION CONTROL

In modalità ESP OFF il guidatore può influire sul comportamento di marcia della AMG GT R, personalizzandolo ulteriormente, grazie a un’altra innovazione che arriva direttamente dal mondo delle competizioni sportive: il nuovo AMG TRACTION CONTROL. Il sistema consente al guidatore di preselezionare lo slittamento sull’asse motore posteriore scegliendo uno dei nove livelli disponibili; come nell’attuale AMG GT3, questa regolazione influisce solo sullo slittamento senza l’intervento stabilizzante dell’ESP®. Nei sistemi elettronici sono programmati appositi diagrammi caratteristici. I comandi vengono impartiti con una speciale manopola che si trova sulla consolle centrale sotto le bocchette di ventilazione.

Mercedes-AMG GT R ( C 190), 2016

A seconda dell’impostazione scelta viene consentito uno slittamento maggiore o minore delle ruote posteriori, una condizione molto utile in presenza di condizioni diverse del manto stradale. Il livello uno è programmato per la guida sul bagnato con grandi riserve di sicurezza. Il livello nove consente il massimo slittamento sull’asse posteriore. Una serie di LED che si illuminano intorno alla manopola indica l’impostazione di volta in volta selezionata: anche questa logica di visualizzazione deriva dal mondo delle gare. L’impostazione viene visualizzata anche nel display centrale della strumentazione. Questo sistema AMG presenta un vantaggio essenziale rispetto ai sistemi comunemente in commercio: lavora in modo predittivo con l’aiuto di un simulatore virtuale che calcola l’aderenza tra pneumatici e fondo stradale avvalendosi anche di altri dati che vengono elaborati da una centralina in poche frazioni di secondo. A seconda del livello selezionato dell’AMG TRACTION CONTROL viene calcolato il massimo slittamento consentito per l’asse posteriore. Quando, accelerando, le ruote raggiungono questo valore di slittamento, il controllo di trazione modula la potenza motore in modo che non venga oltrepassato questo valore e che la vettura continui ad accelerare con lo slittamento prestabilito. Inoltre anche la modalità di funzionamento del bloccaggio elettronico del differenziale è inclusa nella possibilità di regolazione.

La regolazione avviene immediatamente e in questo modo aumenta ulteriormente il divertimento di guida e la performance. Il guidatore viene assistito in una delle situazioni di guida più critiche: la scelta della coppia ottimale e del supplemento di coppia ottimale nell’accelerazione in uscita da una curva. Avrà esattamente la trazione che desidera e che ha impostato. La potenza motore dosata accuratamente nell’accelerazione in uscita dalle curve è uno dei criteri più importanti per raggiungere tempi sul giro eccellenti.

Differenziale autobloccante sull’asse posteriore

Di serie la AMG GT R è dotata di un differenziale autobloccante a regolazione elettronica sull’asse posteriore, integrato nella scatola del cambio compatta. La regolazione sensibile e veloce permette di estendere la situazione limite imposta dalle leggi della fisica. Ciò consente non solo di migliorare ulteriormente la capacità di trazione delle ruote motrici, ma anche di incrementare la velocità in curva nelle situazioni limite. Il sistema funziona con un effetto bloccante variabile nelle fasi di trazione e di rilascio ed è messo a punto per adattarsi in modo ottimale a diverse condizioni di marcia e a diversi coefficienti di attrito del fondo stradale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.