OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

In pista con Michelin e quattro supercar: guidare quattro tra le supercar più estreme in pista ad Adria è diventato realtà grazie ad un evento organizzato da Michelin Italia, Michelin che per la prima volta propone al proprio pubblico un vero e proprio laboratorio ad alta velocità.

Location, la fantastica pista di Adria e protagoniste quattro exotic cars tutte gommate Michelin: Ferrari 458 Speciale, Lamborghini Huracan, Porsche 911 GT3 e Mercedes-AMG SLS.

Prestazioni e Sicurezza: il pacchetto proposto da Michelin prevedeva 6 giri di pista a bordo di ogni auto, workshop inerenti frenata e traiettorie in pista e, ciliegina sulla torta, il battesimo della velocità, ovvero due giri al massimo pilotati da un collaudatore esperto in grado di esaltare al massimo le prestazioni di auto e pneumatici.

Non solo quindi il classico Smartbox (che è possibile trovare nelle agenzie di viaggio), ma un vero e proprio evento pensato per vivere da protagonista il brivido della pista a bordo di supercar estreme.

Michelin-Adria-10

Velocità non significa Gas a .. fondo: velocità in pista, un equilibrio perfetto tra, aderenza, controllo, traiettorie e frenate. Correre è facile, specialmente se al volante di bolidi con oltre 500 CV, ma realizzare il giro veloce di pista è tutt’altra cosa.

Un Hot Lap è infatti caratterizzato da un mix di fattori, fattori indipendenti che una volta miscelati tra loro permettono di realizzare il perfetto tempo sul giro. Ad insegnarlo è niente meno che un collaudatore esperto, che in un briefing prima dell’uscita in pista impartisce nozioni fondamentali su come raggiungere il massimo e sfruttare a pieno le potenzialità di auto e gomme.

Massima sicurezza in primis: obiettivo primario, divertire e apprendere in prima persona le tecniche giuste per effettuare frenate decise, traiettorie ideali e, naturalmente, accelerare al massimo delle potenzialità sfruttando il massimo grip degli pneumatici ed i 500-600 CV delle supercar a disposizione.

Via quindi ai Track Test: prima di iniziare gli organizzatori hanno previsto dei giri di prova a bordo delle vetture per iniziare a prendere le misure con Auto e Pista. Scendiamo quindi in pista e per circa mezzora iniziamo ad imparare le prime nozioni su come si affrontano le curve sfruttando le traiettorie ideali, frenare al meglio massimizzando l’efficacia dei potenti freni carceramici e, una volta pronti inizia il vero divertimento: ben 24 giri di pista al volante di quattro tra le più belle Supercar del momento.

Michelin-Adria-02

Pilot Sport Cup 2, scarpe giuste per il giusto terreno … la pista. Tutte le vetture, a meno della Lamborghini Huracan (le cui misure sono ancora in via di approvazione e quindi gommata Pilot Super Sport) erano equipaggiate con MICHELIN Pilot Sport Cup 2, gomme appositamente studiate e realizzate dalla casa francese per regale il massimo delle prestazioni alla guida.

Michelin, va ricordato è ad oggi l’unico fornitore mondiale di pneumatici della nuova Ferrari 458 Speciale e lo pneumatico Pilot Sport Cup 2 è parte integrante delle sue prestazioni eccezionali.

Il co-sviluppo di pneumatico e auto, grazie a simulazioni e test in pista, ha permesso infatti di associare le migliori prestazioni in tre settori distinti, definiti prima del progetto: miglioramento del tempo sul giro su asfalto asciutto, costanza delle prestazioni a ogni giro, aderenza ottimale su strada bagnata.

Le altissime prestazioni del nuovo pneumatico Michelin Pilot Sport Cup 2 sono il frutto di investimenti costanti nel settore Ricerca e Sviluppo, dell’ordine di oltre 600 milioni di euro l’anno. Sono anche il risultato della strategia Michelin Total Performance, che consiste nella progettazione di pneumatici in grado di offrire contemporaneamente e in modo costante tutte le prestazioni dello pneumatico.

Caratteristiche Pneumatico. MICHELIN Pilot Sport Cup 2 utilizza la tecnologia Bi-Mescola, che consiste nell’impiegare due mescole di gomma differenti tra la parte interna e la parte esterna del battistrada. La gomma utilizzata nella parte esterna è costituita da un elastomero con elevata massa molecolare, la cui durezza è stata appositamente studiata per ottenere un’eccezionale aderenza sull’asciutto, in fase di appoggio in curva, in particolare nelle curve strette. La gomma utilizzata nella parte interna è costituita invece da un elastomero più rigido, che consente un’elevata guidabilità e precisione di guida.

La cintura di sommità impiega dell’aramide. L’aramide è una fibra ad alta densità, caratterizzata da un’elevata resistenza alla trazione. Ha il vantaggio di essere leggera e molto resistente: cinque volte più resistente dell’acciaio a parità di peso. La cintura è collocata sulla sommità dell’architettura, sotto il battistrada, con una tensione variabile applicata nella zona delle spalle rispetto al centro dello pneumatico. L’avvolgimento è molto stretto e serra letteralmente l’architettura in una cintura inestensibile. L’effetto dovuto alla forza centrifuga, in particolare ad elevata velocità, è così perfettamente controllato e di conseguenza l’impronta al suolo rimane costante.

Michelin-Adria-50

La zona bassa è più larga del 10% rispetto a quella di uno pneumatico sportivo tradizionale. È rinforzata da una mescola di gomma ad alto modulo per aumentare ancora di più la rigidità trasversale dello pneumatico e conferirgli quindi una sportività ed una precisione di guida eccezionale.

Track Variable Contact Patch 3.0. Questa innovazione deriva dalla tecnologia denominata “Variable Contact Patch 2.0”, già utilizzata nel MICHELIN Pilot Super Sport. Permette di ottimizzare la pressione esercitata dallo pneumatico al suolo, in modo da mantenere una maggiore quantità di gomma a contatto con il suolo in fase d’appoggio in curva, in particolare nelle curve strette, consentendo quindi una migliore aderenza.

Michelin-Adria-59

In conclusione. Non basterebbero dieci pagine di articolo per descrivere al meglio le sensazioni provate: difficile infatti descrivere cosa si prova quando si stacca in frenata ad oltre duecento chilometri orari, sentire salire l’adrenalina al massimo quando 600 CV vi catapultano da una curva all’altra in pochi secondi, piuttosto ascoltare con le proprie orecchie come varia il sound del motore oltre i 6000 giri.

Queste sono sensazioni indescrivibili, sensazioni che un vero appassionato di auto deve prima o poi vivere in prima persona. Grazie a questo “Pack Eventi”, Michelin lo ha reso possibile e, l’unico consiglio che mi sento di dare è restare collegati su Gommeblog.it o sul sito ufficiale Michelin Italia all’interno della sezione High Performance (https://www.michelin.it/high-performance), per verificare future date e tracciati.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.