OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Obbligo di pneumatici invernali montati o catene da neve a bordo anche per la provincia di Bologna. Dopo infatti Milano e le autostrade A24 – A25, dal 15 Novembre al 15 Aprile 2011, tutti gli automobilisti che si troveranno a percorrere le strade interessate dall’ordinanza non in regola saranno perseguibili con una sanzione pari a 85 euro. Per Bologna il periodo con catene da neve a bordo o gomme termiche montate dura dunque 2 settimane in più rispetto a Milano; tuttavia la restrizione interessa solo le 55 strade segnalate della Provincia stessa. Bologna dovrà quindi adeguatamente segnalare tramite adeguata segnaletica stradale Catene per neve obbligatorie, dicitura che ai sensi del nuovo Codice della strada ha validità solo ed esclusivamente in caso di presenza di neve o ghiaccio sulla strada ed indica l’obbligo di circolare dal punto di impianto del segnale, gomme invernali o catene.


Vredestein Snowtrac 3


Di seguito le strade interessate dall’ordinanza


  • S.P. n. 7 “Valle dell’Idice” dal km 0,524 al km 35,495
  • S.P. n. 8 “Castiglione-Baragazza-Campallorzo” dal km 0,750 al km 14,350
  • S.P. n. 14 “Valsanterno” dal km 0,000 al km 11,307
  • S.P. n. 15 “Bordona” dal km 0,000 al km 5,125
  • S.P. n. 21 “Val Sillaro” dal km 0,480 al km 32,890
  • S.P. n. 22 “Valle dell’Idice” dal km 0,000 al km 5,880
  • S.P. n. 23 “Ponte Verzuno-Suviana” dal km 0,000 al km 9,808
  • S.P. n. 24 “Grizzana” dal km 0,000 al km 12,700
  • S.P. N. 25 “Vergato-Zocca” dal km 0,960 al km 16,980
  • S.P. N. 26 “Valle del Lavino” dal km 0,000 al km 39,440
  • S.P. N. 27 “Valle del Samoggia” dal km 0,500 al km 32,122
  • S.P. N. 33 “Casolana” dal km 0,525 al km 7,072
  • S.P. N. 34 “Gesso” dal km 0,315 al km 12,330
  • S.P. N. 35 “Sassonero” dal km 0,000 al km 9,510
  • S.P. N. 36 “Val di Zena” dal km 0,030 al km 16,105
  • S.P. N. 37 “Ganzole ” dal km 0,000 al km 9,480
  • S.P. N. 38 “Monzuno-Rioveggio ” dal km 0,000 al km 7,463
  • S.P. N. 39 “Traserra ” dal km. 0,000 al km 8,969
  • S.P. N. 40 “Passo- Zanchetto-Porretta Terme” dal km 0,000 al km 23,433
  • S.P. N. 43 “Badi-Rio-Confini” dal km 0,477 al km 4,034
  • S.P. N. 52 “Porretta-Castel di Casio” dal km 1,000 al km 15,492
  • S.P. N. 55/1 “Case-Forlai” dal km 0,000 al km 5,633
  • S.P. N. 55/2 “Case-Forlai” dal km 0,000 al km 4,600
  • S.P. N. 57 “Madolma” dal km 0,588 al km 11,600
  • S.P. N. 58 “Pieve del Pino” dal km 1,375 al km 17,597
  • S.P. N. 59 “Monzuno” dal km 0,000 al km 18,663
  • S.P. N. 60 “S. Benedetto Val di Sambro” dal km 0,000 al km 24,845
  • S.P. N. 61 “Val di Sambro” dal km 0,000 al km 19,871
  • S.P. N. 62 “Riola–Camugnano–Castiglione” dal km 0,700 al km 26,669
  • S.P. N. 64 “Granaglione–SS 64” dal km 0,000 al km 7,805
  • S.P. N. 65 “Futa” dal km. 61,965 al km 100,635
  • S.P. N. 66 “Querciola–Confine Modenese” dal km 0,788 al km 3,821
  • S.P. N. 67 “Marano–Canevaccia” dal km 0,464 al km 11,810
  • S.P. N. 68 “Val d’Aneva” dal km 0,000 al km 13,282
  • S.P. N. 69 “Pian di Venola–Ca’ Bortolani” dal km 0,580 al km 11,590
  • S.P. N. 70/1 “Valle Torrente Ghiaie” dal km 0,233 al km 5,956
  • S.P. N. 70/2 “Valle Torrente Ghiaie” dal km 0,000 al km 2,640
  • S.P. N. 71/I “Cavone” dal km 0+000 al km 12,920
  • S.P. N. 71/II “Cavone” dal km 0+000 al km 2,289
  • S.P. N. 72 “Campolo-Serra dei Galli” dal km 0,000 al km 9,275
  • S.P. N. 73 “Stanco” dal km 0,000 al km 15,256
  • S.P. N. 74 “Mongardino” dal km 0,000 al km 10,560
  • S.P. N. 75 “Montemaggiore” dal km 0,000 al km 8,442
  • S.P. N. 76 “Stiore” dal km 0,010 al km 7,253
  • S.P. N. 77 “Guiglia” dal km 0,000 al km 3,206
  • S.P. N. 78/1 “Castelfranco–Monteveglio” dal km 0,010 al km 2,933
  • S.P. N. 78/2 “Castelfranco–Monteveglio” dal km 0,665 al km 1,970
  • S.P. N. 79 “Pian di Balestra” dal km 0,000 al km 22,740
  • S.P. N. 81 “Campeggio” dal km 0,000 al km 6,397
  • S.P. N. 82 “Gaggio-Masera” dal km 0+000 al km 7,478
  • S.P. N. 324 “Passo delle Radici” dal km 0,000 al km 24,480
  • S.P. N. 325 “Val di Setta e VaI di Bisenzio” dal km 3,160 al km 43,245
  • S.P. N. 610 “Selice o Montanara lmolese” dal km 34,000 al km 62,626
  • S.P. N. 623 “Passo Brasa” dal km 53,926 al km 64,700 e dal km 68,400 al km 80,230
  • S.P. N. 632 “Traversa di Pracchia” dal km 0,000 al km 12,000

Un pensiero riguardo “Bologna: Obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali (15 Novembre – 15 Aprile)

  • il fatto è che l’ordinanza viene resa nota al pubblico mediante l’installazione di una particolare segnaletica verticale: quella che si usa per i passi di montagna. È la transitabilità temporanea, con gomme invernali o con catene montate obbligatorie, oppure raccomandate: quel segnale viene tolto se non c’è neve. È il caso della Provincia di Varese? No. Anzitutto, la transitabilità non è temporanea: c’è un periodo di tempo definito (tra il 15 novembre e il 15 marzo), e l’obbligo vale anche senza neve. Secondo, quel segnale riguarda gomme invernali o catene montate, e non catene a bordo.

    COME PER MILANO E BOLOGNA
    Anche per Varese, come per Milano e Bologna, manca il segnale indicante che le auto possono circolare solo con pneumatici invernali montati o con catene da neve a bordo, pure in assenza di neve sulle strade, da una certa data a una certa data. La Provincia di Varese (come qualsiasi altro Ente locale), casomai, può installare un proprio segnale rettangolare, riportando gli estremi dell’ordinanza, con dimensioni e colori previsti dal Regolamento del Codice della strada. Senza questo cartello rettangolare, un automobilista non può sapere che c’è quell’obbligo. E dubitiamo fortemente che l’obbligo valga e che le multe siano valide.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.