OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Trait d’union tra la versione 4×2 e Fiat Panda 4×4, Fiat Panda Trekking è il primo CUV (City Utility Vehicle) a 5 porte del segmento che propone un look off-road abbinato ad una trazione anteriore intelligente grazie alla tecnologia “Traction+”, l’innovativo sistema di controllo della trazione che incrementa la motricità del veicolo su terreni a scarsa aderenza garantendo ottime performance di disimpegno in partenza. Offerto di serie con le motorizzazioni 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV e 1.3 Multijet II da 75 C, il sistema “Traction+” è in perfetta sintonia con il concept di Panda: una vettura con la quale puoi fare tutto ciò che più ti piace. Dunque, la nuova vettura è la risposta ideale per chi usa prevalentemente l’auto in città e desidera affrontare, in tutta sicurezza, fondi a scarsa aderenza durante le sue attività outdoor.

Il tutto senza rinunciare allo spazio e alla versatilità proprie di un SUV compatto nelle dimensioni esterne ma sorprendente per il grande volume interno. Inoltre, l’abitacolo vanta una grande flessibilità – merito soprattutto delle numerose regolazioni dei sedili – e un’ottima visibilità e dominio della strada grazie alle ampie superfici vetrate, alla posizione di guida alta e alla leva del cambio posta al centro della plancia. Dal punto di vista stilistico, esterni ed interni, la nuova Panda Trekking è perfettamente allineata alla versione 4×4: le uniche differenze sono il trattamento estetico dei cerchi in lega (in alluminio invece che bruniti) e l’assenza dello skid plate silver.

Design Panda Trekking

Dal punto di vista stilistico, la nuova Panda Trekking è perfettamente allineata alla versione 4×4: le uniche differenze sono il trattamento estetico dei cerchi in lega (in alluminio invece che bruniti) e l’assenza dello skid plate silver. Come su Panda 4×4, il nuovo modello è caratterizzato dalle marcate linee geometriche dei paraurti anteriori e posteriori mentre i codolini seguono la linea della carrozzeria senza soluzione di continuità. Per chi sceglie il look 4×4, due nuovi colori esterni vanno ad arricchire la palette colori già esistente: l’arancio Sicilia (pastello) e il verde Toscana (metallizzato). Gli interni riprendono le soluzioni adottate sulle versioni 4×2 con alcune importanti eccezioni: una nuova variante verde per la fascia che incornicia strumentazione e tascone porta-oggetti; sedili in tessuto dal design specifico in tre varianti  (verde, sabbia, zucca) arricchiti da dettagli in eco-pelle; pannelli porta anteriori e posteriori con inserti sempre in eco-pelle; e, infine, il mobiletto alto nel tunnel centrale che aggiunge un ulteriore vano porta-oggetti ai 14 già presenti sulle versioni 4×2.

Motorizzazioni Panda Trekking

La Fiat Panda Trekking  è disponibile con le motorizzazioni 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV, TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV e 1.3 Multijet II da 75 CV. Abbinati a cambi meccanici a 5 marce, sono tutti propulsori all’avanguardia sia per prestazioni sia per consumi ed emissioni confermando confermano la costante attenzione di Fiat Automobiles alle tematiche ambientali, attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni prontamente accessibili.

“Traction+”: maggiore sicurezza su ogni fondo stradale

Peculiarità delle Trekking 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV e Trekking 1.3 Multijet II da 75 CV è l’adozione di serie del “Traction+”, l’innovativo sistema di controllo della trazione che, da una parte, incrementa la motricità del veicolo su terreni difficili ed a scarsa aderenza; dall’altra parte si conferma una soluzione meno costosa di una trazione 4×4. In questo senso, quindi, “Traction+” abbinato agli  pneumatici 175/65 R15 84T M+S appositamente sviluppati (anch’essi di serie), è in perfetta sintonia con il concept di Panda: una vettura con la quale puoi fare tutto ciò che più ti piace. In dettaglio, il nuovo “Traction+” sfrutta l’hardware avanzato presente sulle vetture dotate di ESC, ma la sua efficacia non è assimilabile ad una semplice funzionalità aggiunta a tale sistema. Infatti, attraverso appositi algoritmi di controllo e gestione dell’impianto frenante, la centralina di controllo simula elettronicamente il comportamento di un differenziale autobloccante elettromeccanico; le ottimizzazioni del software ed il fatto che l’azione delle forze si applica attraverso il normale circuito frenante (ad azione quindi idraulica) consentono un intervento più progressivo rispetto ai sistemi tradizionali, con prestazioni assolutamente paragonabili ed il vantaggio di avere minor peso. Inoltre, il sistema si attiva con un apposito tasto posto sulla plancia, ed il suo funzionamento è possibile sino alla velocità di 30 km/h.

Ecco come funziona. In condizioni di bassa o nulla aderenza su una ruota motrice, la centralina del sistema rileva lo slittamento, quindi comanda il circuito idraulico al fine di attuare un’azione frenante sulla ruota con minore attrito, trasmettendo di conseguenza coppia motrice alla ruota posta su fondo stradale a maggiore attrito. In tal modo si rende possibile il disimpegno del veicolo mantenendo la stabilità direzionale e la guidabilità, assicurando la miglior trazione possibile anche nelle condizioni di terreno più irregolare e viscido. Dunque, Panda Trekking si trova a proprio agio anche su terreni sconnessi e difficili, come dimostrano gli ottimi valori degli “angoli caratteristici fuoristrada”: 20° (attacco), 36° (uscita) e 20° (dosso) nella versione equipaggiata con il motore 1.3 Multijet II 75 CV che diventano 20° – 36° – 16° per la Panda Trekking 0.9 TwinAir e Panda Trekking 0.9 Twinair Natural Power.

Compatto all’esterno, spazioso e flessibile all’interno

Proposta a cinque porte e con un’abitabilità da segmento superiore, la nuova Panda Trekking è un vero e proprio City SUV in quanto coniuga le ridotte dimensioni esterne con un sorprendente volume interno. Inoltre, l’abitacolo vanta una grande flessibilità – merito soprattutto delle numerose regolazioni dei sedili – e un’ottima visibilità e dominio della strada grazie alle ampie superfici vetrate, alla posizione di guida alta e alla leva del cambio posta al centro della plancia. Infatti, pur essendo lunga solo 368 centimetri, larga 167, alta 160 e con un passo di 230 centimetri, la nuova vettura può ospitare fino a cinque persone e vantare un bagagliaio tra i più capienti del segmento: 225 litri che possono diventare 260 con il sedile posteriore scorrevole in posizione completamente avanzata e 870 litri con lo schienale dei sedili posteriori abbattuto.

Oltre che spazioso, l’abitacolo della nuova Trekking è anche funzionale e confortevole grazie soprattutto alle diverse configurazioni dei sedili. Ad esempio, il sedile del guidatore è disponibile anche con regolazione in altezza mentre quello del passeggero anteriore può essere dotato di schienale abbattibile a tavolino. In quest’ultimo caso, consente di avere un comodo piano di appoggio per oggetti sia di uso comune, quali una borsa o un laptop, sia per trasporti eccezionali: abbassando anche i sedili posteriori, il cliente può ottenere un piano di carico piatto per l’intera lunghezza dell’abitacolo (oltre 2 metri) permettendo il massimo sfruttamento dello spazio interno.

La stessa versatilità è assicurata dal sedile posteriore che è disponibile nella versione standard a 2 posti con schienale abbattibile non sdoppiato o, a richiesta, nelle configurazioni: 2 posti scorrevole longitudinalmente con schienale abbattibile sdoppiato 50/50, 3 posti con schienale abbattibile e 3 posti con schienale abbattibile sdoppiato 60/40. Il tutto può essere reso ancora più funzionale se abbinato, con il pratico e utile contenitore “cargo box” che posizionato nel bagagliaio permette sia di riporre al suo interno alcuni oggetti sia di ottenere uno spazio di carico pressoché piatto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.