OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici Estivi 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Michelin Primacy 3

★★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T001 Evo

★★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★★

Mostra Prezzo

Hankook Ventus Prime 3 K125

★★★★

Mostra Prezzo

Semperit Speed-Life 2

★★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecsta HS51

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P7 Blue

★★★

Mostra Prezzo

Fulda Ecocontrol HP

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear EfficientGrip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Nexen N'blue HD Plus

★★★

Mostra Prezzo

Cooper Zeon CS8

★★★

Mostra Prezzo

Nelle altre tre giornate, della seconda sessione di test, i piloti hanno approfittato delle condizioni di tempo asciutto per testare, su un circuito ben noto a tutti, il range di gomme slick Pirelli completamente rinnovato per il 2013. In ogni caso, le inusuali temperature basse hanno limitato la quantità di dati utili raccolti durante la sessione. I test invernali 2013 vivranno il loro ultimo atto sempre sul circuito catalano dal 28 febbraio al 3 marzo.

I team possono usufruire di 100 set di gomme a vettura per i test stagionali. Per la prima volta nei test chiusisi oggi a Barcellona le squadre hanno avuto a disposizione tutte e sei le mescole Pirelli 2013. In questa seconda sessione di test, le temperature a Barcellona hannno oscillato fra i 10 e i 15 gradi centigradi, più basse di quelle incontrate a Jerez nei primi test. Il freddo può produrre fenomeni di graining, ovvero il distacco di strisce di gomma dovuto alla frizione tra il battistrada “freddo” e la superficie dell’asfalto.

f1-test-ferrari-2013

Molti team hanno effettuato giri lanciati e simulazioni di gara con 3-4 pit stop, considerate le basse temperature e le caratteristiche del tracciato di Barcellona, i dati raccolti nei test confermano l’aspettativa di 2-3 soste nel primo Gran Premio della stagione a Melbourne.

La differenza di prestazioni sul tempo tra le diverse mescole da asciutto è stata a Barcellona di 0.5 secondi circa. Tale dato però non è da considerarsi definitivo tenuto conto delle basse temperature. Il maggior numero di lap di Barcellona: V. Bottas – 355 lap; F. Alonso – 283 lap; M. Chilton – 241 lap.

I Team hanno provato, per la prima volta venerdì, il Cinturato Green intermedio e il Cinturato Blue da bagnato. Quest’anno, la struttura degli pneumatici posteriori da bagnato è stata ridisegnata per offrire una trazione più progressiva. Il miglior tempo assoluto dei test è stato realizzato da Fernando Alonso nella terza giornata (1m21.875s) più veloce del miglior tempo dei test di Barcellona dello scorso anno: 1m22.030s, realizzato da Kimi Raikkonen con la Lotus. Quello di Barcellona è un circuito molto tecnico, che mette alla prova molti aspetti della performance delle monoposto. E le gomme più sollecitate dal circuito di Montmelò sono quelle di sinistra.

Paul Hembery, direttore Motorsport Pirelli: “Sul circuito di Barcellona, i Team hanno sperimentato un livello di degrado abbastanza alto, dovuto essenzialmente alle condizioni atmosferiche che, in questi giorni, sono state ben lontane da quelle tipiche delle gare. Tali condizioni hanno fatto lavorare le gomme al di fuori dalle loro normali temperature di esercizio, il che ha prodotto il fenomeno del graining. Mentre il freddo, unito alle caratteristiche del tracciato e dell’asfalto del circuito di Barcellona, ha creato condizioni particolarmente inadatte alle supersoft. Se a tutto questo aggiungiamo che i Team stanno ancora lavorando al miglior assetto delle vetture si può facilmente comprendere perché abbiamo assistito a livelli di degrado particolarmente elevati che, di sicuro, non vedremo nel corso della stagione. Già a Melborne, dove ci aspettiamo condizioni totalmente differenti, le gomme subiranno un’usura maggiore e potranno essere usate nelle normali temperature di esercizio”.

I tempi dei test:

1° giorno

  1. Rosberg, Mercedes 1’22’’616s Medium New
  2. Räikkönen, Lotus 1’22’’623s Medium New
  3. Alonso, Ferrari 1’22’952s Medium New

2° giorno

  1. Perez, McLaren 1’21’’848 Soft New
  2. Vettel, Red Bull 1’22’’197 Soft New
  3. Räikkönen, Lotus 1’22’’697 Medium New

3° giorno

  1. Alonso, Ferrari 1’21’’875 Soft New
  2. Hülkenberg, Sauber 1’22’160 Soft New
  3. Grosjean, Lotus 1’22’188 Soft New

4° giorno

  1. Hamilton, Mercedes 1’23’’282 Medium New
  2. Button, McLaren 1’23’633 Medium New
  3. Vergne, Toro Rosso 1’24’’071 Soft New

[nggallery id=786]

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.