SBK CIV 2013: Michelin nella top ten della Superbike al CIV

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


In condizioni ambientali ancora diverse, con la temperatura scesa a 13° e il cielo coperto da nuvole compatte, i migliori sono stati, come in gara 1, il francese Seb Gimbert (BMW – Thevent Racing Team) e lo svedese Chris Bergman (BWG Racing – Kawasaki Italia) che hanno chiuso, rispettivamente, al 5° e 6° posto, le stesse posizioni che occupano nella classifica generale del CIV dopo le prime due prove. Inoltre il giovane talento scandinavo ha fatto segnare il giro più veloce in 1’53”4.

sbk-civ-mugello-2

Dal punto di vista delle prestazioni la gara della domenica è stata più favorevole anche per Manuel Poggiali (Ducati – Grandi Corse), che ha ancora pesantemente scontato la 26.a posizione in griglia di partenza ma ha migliorato i propri tempi sul giro, e per Lorenzo Alfonsi, compagno di squadra di Bergman, che ha fatto ugualmente segnare un confortante progresso. Dopo il ritiro di sabato, in seguito ad un dritto, Gianluca Vizziello (BMW – Motoxracing) ha visto la bandiera a scacchi, portando a casa un quindicesimo posto mentre Diego Tocca, terzo pilota della BWG Racing – Kawasaki Italia, ha ancora dovuto prendere anzitempo la via dei box. La gara è stata estremamente spettacolare, all’insegna di un equilibrio che ha esaltato lo spettacolo e moltiplicato le emozioni. E del carosello di sorpassi che ha impegnato un sestetto di piloti sono stati assoluti protagonisti il trentacinquenne Gimbert e il ventitreenne Bergman, partito dalla pole position.

Dal quarto posto che occupava nelle prime battute, Gimbert è risalito fino alla prima posizione, ottenuta con un magnifico sorpasso su Mercado lungo il rettilineo principale del Mugello, che ha mantenuto per quattro giri, dalla sesta alla nona tornata. Poi l’ex-campione di Francia della Superbike ha pagato la non perfetta messa a punto della sua BMW, ancora troppo vicina al modello standard, ha provato a rimanere nel gruppetto di testa ma non ha potuto giocarsi la volata finale. Dal sesto posto iniziale il giovane Bergman è risalito fino al terzo, con un fantastico sorpasso alla Casanova-Savelli su Magnoni, poi ha accusato un lieve calo che gli ha consentito comunque di conservare la posizione delle prime battute, con la soddisfazione del giro più veloce.

Piero Taramasso (Responsabile attività competizione moto Michelin) – “Per il primo week end del CIV abbiamo adottato due diverse strategie. Per il round del sabato abbiamo optato per una soluzione più collaudata, utilizzando pneumatici già conosciuti e ampiamente provati; per quello della domenica abbiamo operato una scelta più aggressiva, anche in considerazione delle diverse condizioni climatiche, con temperature più basse. Nel complesso siamo molto soddisfatti; quello che è chiaro è che abbiamo avuto l’opportunità di vincere come abbiamo dimostrato con la gara di testa di Gimbert e con il giro più veloce di Bergman”.

Sebastian Gimbert (BMW – Thevent Racing Team, 4° e 5°, 5° ass.) – “Sono molto contento del risultato del week end anche se ho avuto difficoltà con la mia moto che è ancora in configurazione standard e che ha bisogno di altri chilometri per trovare il setting migliore. Con gli pneumatici Michelin mi sono trovato benissimo, ho fatto esperienza, ho affrontato tante novità in pochi giorni, non posso che essere soddisfatto. Ora conto di presentarmi alla prossima prova con una buona evoluzione della moto che mi consenta di essere ancor più competitivo”.

Christoffer Bergman (Kawasaki – BWG Racing, 6° e 6°, 6° ass.) – “Il mio risultato è identico ma la gara di domenica è stata molto migliore di quella del sabato. Mi sono divertito, ho potuto attaccare e stare nel gruppo di testa e soprattutto ho firmato il giro più veloce. Ero al primo impegno vero con le Michelin ufficiali senza aver potuto effettuare tanti test, sono molto contento e fiducioso per il futuro”.

Manuel Poggiali (Ducati Grandi Corse, 14° e 17°, 18° ass.) – “Domenica mi sono divertito, sono più contento della prestazione che del risultato ma è proprio quello che cerco. Sono finalmente riuscito a guidare la mia moto (mentre finora avevo dovuto dominarla) e mi è molto piaciuto il grip che mi hanno offerto le gomme. Nel secondo round la posizione di partenza mi ha maggiormente penalizzato, nei primi giri più che buttarmi nella bagarre sono stato un po’ a guardare, ma quando nel finale ho avuto pista più libera ho aumentato il ritmo, facendo segnare il mio giro più veloce proprio all’ultima tornata, segno che gli pneumatici erano ancora performanti”.

Gianluca Vizziello (BMW – Motoxracing, rit. e 15°, 19° ass.): “Domenica sono partito male e nelle prime battute sono rimasto un po’ intruppato. La mia moto è ancora in piena fase di sviluppo quindi non potendo contare sulle prestazioni ho evitato di prendere rischi e mi sono preoccupato di mantenere la posizione. Per Vallelunga conto di disporre finalmente di una moto competitiva e di trovarmi quindi alla pari con gli altri avversari”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.