Superbike SBK Misano: BMW è in prima fila

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Michel Fabrizio partirà – nelle due gare in programma domani alle 12 ed alle 15:30 – dalla dodicesima posizione. Nella Coppa FIM Superstock 1000 Sylvain Barrier, nonostante le non perfette condizioni fisiche, ha chiuso le qualifiche al settimo posto mentre Lorenzo Baroni ha conquistato la quarta casella dello schieramento e partirà dalla prima fila. La Superpole è stata disputata in modalità bagnata – con 2 turni di 20 minuti ciascuno – a causa di un breve scroscio di pioggia sceso poco prima dell’inizio della sessione. Il rapido miglioramento delle condizioni ha permesso però alle squadre di utilizzare sin da subito gli pneumatici da asciutto e col passare dei minuti i riferimenti cronometrici dei piloti sono andati via via abbassandosi. Ayrton Badovini ha sfruttato al meglio le due gomme da tempo a sua disposizione, chiudendo nella top-8 la Superpole 1 con un crono di 1’36.949 per poi far segnare nella successiva un ottimo 1’36.083, al penultimo giro lanciato, che gli ha consegnato una storica terza posizione di partenza per le due gare domenicali.

Il tempo di 1’37.806 non ha invece permesso a Michel Fabrizio di qualificarsi per la Superpole 2. Il “Gladiatore” partirà dalla dodicesima posizione nello schieramento di partenza, terza fila, e domani mattina nel warm-up proverà assieme al team ulteriori soluzioni a livello di set-up.

Andrea Buzzoni, Andrea Buzzoni, BMW Motorrad Italia GoldBet Superbike Team Director, ha così commentato: “E’ il miglior risultato della nostra breve storia sportiva, tuttavia adeguato alla competitività del nostro pacchetto tecnico 2012.  Pur essendo un risultato provvisorio riempie di entusiasmo e motivazione tutta la squadra, che si merita questa soddisfazione per il grande lavoro e la determinazione profusa fino ad ora. Ayrton è stato bravissimo e sembra che abbia recuperato quell’equilibrio che è sempre stato il suo punto di forza”.

Serafino Foti, Direttore Sportivo BMW Motorrad Italia GoldBet Superbike Team, ha dichiarato: “La giornata è stata positiva a metà. La prestazione di Ayrton in Superpole è stata ottima, ha gestito al meglio i due turni e ci ha creduto, andando a cogliere un risultato che gli servirà come iniezione di fiducia per le due gare di domani e per il resto della stagione. Devo fare i complimenti anche al team per la perfetta strategia adottata in una Superpole non certo semplice. Michel invece ha ancora faticato a trovare la giusta confidenza all’anteriore e quindi – in ottica gara – dobbiamo trovare una soluzione che gli permetta di recuperare dalla dodicesima casella di partenza.
Per quanto riguarda la Superstock 1000 siamo abbastanza positivi perché se Lorenzo Baroni riesce a mettersi a posto nel terzo settore può puntare ad un buon risultato. Barrier sta facendo fin troppo viste le condizioni fisiche, siamo quindi contenti della seconda fila. Domani dovrà puntare a prendere più punti possibili in ottica campionato”.
Michel Fabrizio #84 – QP 15° (1’36.820 ) Superpole 12° (1’37.796 – SP1 ): “Non sono contento di come è andata oggi, speravo in un risultato migliore ma purtroppo mi devo accontentare della terza fila. Domani mattina nel warm-up continuerò a lavorare per ottenere un migliore risultato in gara”.

Ayrton Badovini #86 – QP 14° (1’36.778 ) Superpole  3° (1’36.083 ): “Questo fine settimana siamo andati migliorando sessione dopo sessione ma il terzo posto in griglia non me lo aspettavo. Dopo aver azzeccato il giro con la gomma da qualifica in Superpole 1 ho parlato con i ragazzi del team ed abbiamo deciso di dare il tutto per tutto ed osare. Questo approccio ha dato i suoi risultati e serve come spinta a livello motivazionale per far puntare a far bene domani”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.