OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Le calze da neve non sono omologate e di conseguenza non sono riconosciute idonee alla marcia invernale ove vige obbligo di circolazione con catene da neve o pneumatici invernali. In un articolo precedente avevamo alzato il problema dell’omologazione delle calze da neve parlando di un certificato TUV che pur attestando la qualità del prodotto non sostituisce la normativa in vigore. Per questo motivo probabilmente, molti automobilisti, spinti anche dalla mancanza di catene da neve nei vari supermercati si sono, in buona fede, gettati all’acquisto delle calze, calze che, durante i controlli effettuai dalle forze dell’ordine non hanno loro risparmiato le sanzioni previste per la circolazione senza idonei mezzi antineve. Al quotidiano Il Tirrenno, il consigliere comunale dei Riformisti, Moreno Mencarelli dichiara: E’ successo che con i primi controlli sono arrivate anche le prime delusioni. Le “calze da neve”, infatti, sono dei rivestimenti morbidi da mettere sugli pneumatici per ridurre eventuali slittamenti delle ruote, ma non assolvono affatto alla funzione delle catene o delle gomme invernali. E così gli automobilisti che credevano di essere in regola si sono visti elevare le multe. Va detto, che chi ha acquistato questi articoli lo ha fatto soprattutto nel mese di novembre, quando i magazzini erano rimasti sprovvisti di catene e negli scaffali accanto promuovevano questo altro tipo di accessorio. E’ vero che, andando a leggere le istruzioni, c’è scritto che le calze (tra l’altro realizzate da una nota marca di prodotti per auto) “non sostituiscono le catene metalliche dove è previsto l’obbligo”; ma bisognava fare attenzione, appunto, al cartellino.

Il mio appello –  continua Mencarelli – è rivolto alle varie associazioni dei consumatori: le invito a prendere a cuore questo caso, che coinvolge davvero tanta gente, cercando di promuovere azioni comuni. Penso non tanto alla richiesta di un risarcimento, in quanto non mi pare di intravedere gli estremi per una truffa o per una vendita comunque poco chiara, ma almeno a promuovere la possibilità di una permuta. Insomma, restituire le “calze” al magazzino dove sono state acquistate con delle catene a norma.

Foto:SkyTG24

7 pensieri riguardo “Calze da neve: prime multe in Toscana

  • l’italia è l’unico paese in europa dove la calza non è equivalente alla catena da neve (mentre lo pneumatico all season si, cosa da criminali equipararlo alla catena da neve), ovviamente noi siamo sempre l’ultima ruota del carro in quando ad innovazioni e cambiamenti.

  • Vero mica tanto, una circolare del ministero dei trasporti, in risposta ad interrogazione analoga fatta tre anni fa, riconosceva le calze da neve valide ed idonee alla circolazione su strade con obbligo catene … cercate in internet e la troverete !

  • Grazie Max. Puoi postare il link con la circolare del Ministero. Io non ho trovato nulla.

  • Sent: Tuesday, November 09, 2004 12:47 PM
    Subject: La Polizia di Stato risponde (rif.68144/04)
    Grazie per aver visitato il sito della Polizia di Stato.

    Il legislatore del codice della strada disciplina l’obbligo di fare uso di mezzi antisdrucciolevoli, secondo le prescrizioni imposte dall’ente proprietario o concessionario della strada (ai sensi
    dell’art.6 Cds con riferimento alle arterie extraurbane e dell’art.7 Cds con riferimento alle strade urbane). Tale obbligo, sulla base – catene da neve,- pneumatici chiodati (solo in determinati periodi dell’anno e secondo l’ordinanza del prefetto del luogo), – pneumatici da neve (recano la sigla MS, o M+S, o M&S), – pneumatici termici (recano sigla MPS), – autosocks certificati dal costruttore come idonei all’uso come mezzi antisdrucciolevoli.

    Disporre della trazione integrale non è sufficiente a soddisfare la prescrizione circa l’obbligo di uso dei citati mezzi. L’innosservanza dell’obbligo di circolare con “catene a bordo” non ha
    sanzioni specifiche, ma l’assenza di mezzi antisdrucciolevoli può determinare l’operatore di polizia stradale ad ordinare al conducente di fermarsi o di proseguire la marcia con l’osservanza di specifiche cautele (art. 192 Cds).

    Cordiali saluti.
    ———————————
    Questo è solo una parte, hanno eliminato la pagina da cui avevo stampato una risposta ancora più esplicita, e che mi portavo sempre appresso insieme alle calze da neve … Nel 2004 / 2005 (periodo in cui mi ero interessato al fatto) si trovavano parecchi pareri favorevoli non solo della Polstrada, ma anche del ministero dei trasporti, alle calze da neve, ormai li hanno fatti sparire tutti, tranne qualche strascico riportato in qualche blog (come quello che ho riportato) che gli è sfuggito. Ciao a tutti. link : it.discussioni.auto.narkive.com/C9phBLG7/autosocks-cosa-ne-pensa-la-polizia-stradale

  • Comunque, dopo quel periodo sono passato pure io agli pneumatici invernali, Pirelli Snowsport, poi Nokian, Michelin Alpin … non tornerei più a catene o calze, mille volte meglio tali pneumatici ! Se ci pensate, mentre consumate questi, quelli estivi restano intatti nel box, dopo 100.000 km. comunque saranno sempre 3 i treni di gomme che avrete consumato, meglio che uno di questi sia di invernali … la sicurezza aumenta enormemente, e la vostra tranquillità pure !?!

  • è una vergogna, siamo in europa, pero io non posso prendere un auto in germania, le regole delle calze, catene, sono differenti al resto europa, quindi credo sia meglio uscire da questa unione, non trovate? la casta deve finire.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.