Pneumatici Invernali: tra falsità e diffamazioni – Intervista Antonio Paravia (PDL)

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Il senatore salernitano Antonio Paravia risponde ad alcune delle poche “civili” e-mail ricevute dopo numerosi insulti e articoli di stampa che hanno riportato la notizia in modo distorto, chiarendo la vicenda relativa all’emendamento presentato insieme al collega Ghigo al decreto legge “Crescita” (A.S. 3533) in tema di uso dei pneumatici invernali.

Diversamente da ciò che è stato mal pubblicizzato da alcuni quotidiani non è stato affatto abolito l’uso delle catene in favore dei pneumatici invernali ma è stata concessa una facoltà alle società concessionarie di autostrade, tangenziali e similari esclusivamente allorquando sono previste particolari condizioni meteo. Più specificamente quando si verificheranno  condizioni eccezionali e, quindi, sfavorevoli alla circolazione sicura dei mezzi, le società concessionarie potranno disporre, se lo riterranno necessario per favorire al meglio la circolazione, l’obbligo dei pneumatici da neve.

Ho ritenuto e ritengo da tanti anni necessaria questa misura dopo aver subito più di una esperienza negativa tra Firenze e Bologna e tra la Campania e la Basilicata, per nevicate eccezionali che hanno determinato ingorghi paurosi a causa di automobilisti e autisti di tir che si fermavano per montare le catene per altro spesso senza riuscirci stante appunto le eccezionali nevicate. Quindi esclusivamente ragioni di sicurezza e prudenza hanno spinto me e Ghigo ad affrontare tale problematica all’interno del Decreto “Crescita”. Tra l’altro il rappresentante del Governo era in possesso di dati circa gli incidenti, in particolare quelli mortali, che consigliavano l’approvazione di questa norma. Ho rappresentato gli esatti termini della questione per cui è falso tutto ciò che è stato detto e scritto sull’argomento circa la cancellazione dell’uso delle catene per favorire le società produttrici di pneumatici. Viviamo in un Paese dove se la politica ha raggiunto i minimi, in termini di credibilità, ciò è dipeso anche da un sistema dell’informazione che, a mio personale avviso, è ancora più scadente. In futuro laddove dovessi avere ancora l’opportunità di svolgere funzioni legislative mi adopererò affinché le case automobilistiche possano dotare i mezzi già con i doppi pneumatici per le aree geografiche dove le condizioni lo richiedano

La sicurezza non può essere invocata dopo le disgrazie e poi messa da parte per i suoi costi: l’ipocrisia che caratterizza molti giornalisti non mi appartiene anche se spesso è presente anche nelle aule parlamentari.

Roma, 11 dicembre 2012

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.