La mia Nissan Juke e i suoi pneumatici per l’estate

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

La premessa è d’obbligo: in questi tempi di crisi economica si punta ovviamente al risparmio, anche sulle spese per l’auto o per la moto. Sembra quindi un controsenso suggerire di comprare diversi pneumatici per l’estate o per l’inverno, soprattutto quando, in determinate zone del nostro Paese, il clima non è troppo inclemente. Eppure, le cose non stanno proprio così, anzi: secondo gli esperti, la spesa per l’acquisto di due diversi tipi di gomme, a seconda della stagione, è presto ammortizzabile. E, soprattutto, si guadagna tantissimo in sicurezza stradale.

Ne è convinta innanzitutto Assogomma, l’Associazione di categoria dei Produttori di Pneumatici, che da oltre dieci anni promuove iniziative sul territorio nazionale sotto il marchio Pneumatici Sotto Controllo – Inverno in Sicurezza, volte a dimostrare come il corretto uso di pneumatici invernali durante la stagione fredda sia fondamentale ai fini della sicurezza stradale, sempre rispettando il codice della strada, a cominciare dai limiti di velocità.

Ma ne è convinto anche chi scrive, che possiede un crossover Nissan Juke trovato su Automobile.it, un’auto che si è fatta amare da subito per le sue caratteristiche uniche, al punto da assicurarsi che le gomme montate non fossero gomme qualsiasi, ma quelle più adatte ad ogni tipo di stagione.

nissan-juke

Come funziona all’estero

Partendo da riflessioni personali, si è alla fine giunti a considerare che basta dare un’occhiata a due Paesi confinanti come Austria e Slovenia, per capire come la legislatura lì sia più attenta a queste questioni di guida e sicurezza. Nel Paese alpino, dal 1 novembre al 15 aprile è consentito viaggiare con auto di peso inferiore a 3,5 tonnellate, in condizioni climatiche tipicamente invernali (cioè neve, ghiaccio e neve bagnata) solo con quattro pneumatici invernali montati oppure con catene da neve a bordo, da montare sulle ruote motrici in caso di necessità (ad esempio, con strada completamente ricoperta di neve). Le multe per l’inosservanza di tale norma sono molto elevate e possono arrivare a cinquemila euro. Nella non lontana Slovenia, invece, dal 15 novembre al 15 marzo è obbligatorio  montare gomme da neve oppure avere a bordo le catene da neve. E in Germania sono obbligatori gli pneumatici invernali su tutti i veicoli a motore, comprese quindi le moto, quando ci sia la presenza di neve e ghiaccio (ma qui la multa è decisamente meno spaventosa: 40 euro, che diventano 80 se si intralcia la circolazione).

A quanto pare, comunque, anche gli italiani si stanno adeguando ai consigli: negli ultimi anni continua infatti ad aumentare il numero di pneumatici invernali venduti, soprattutto al Nord ovviamente, dove il meteo condiziona il fondo stradale.

Gli pneumatici Quattro Stagioni

Le ultime novità dei produttori sono le cosiddette gomme “quattro stagioni” (all-season), che si adattano a tutte le condizioni metereologiche e sono a norma anche per la legge. Tra i vantaggi, quello di offrire aderenza su quante più condizioni di guida possibili, dall’asfalto asciutto dell’estate a quello bagnato dell’inverno: sono dunque un ibrido, con un battistrada più profondo e un differente disegno rispetto alle gomme estive e a quelle termiche. Ma proprio perché si tratta di uno pneumatico generico, quindi non specifico, non ha le stesse proprietà, e dunque la stessa capacità di aderenza, di uno pneumatico da neve o di uno estivo.

Certo, ora però ci avviciniamo alla bella stagione, e quindi arriva il momento di montare pneumatici estivi che, magari, possano accompagnarci nelle escursioni verso le località di mare e per le tanto agognate – e purtroppo ancora lontane – ferie.

Auto, ma anche moto

Se siete amanti delle moto, diventa poi imperdibile l’ultima iniziativa della Harley-Davidson, che per la prima volta lancia una serie di pneumatici “firmati”. La mitica e gloriosa casa statunitense, insieme a Dunlop e Michelin, ha prodotto un nuovo tipo di gomma marchiata appunto con il famosissimo logo arancione, progettati e approvati esclusivamente per le moto di Milwaukee. Si tratta di pneumatici in grado di garantire massima sicurezza, lunga durata, comfort e maneggevolezza, oltre che chiaramente assicurare la velocità tipica di una Harley.

Qualunque sia il vostro mezzo preferito, comunque, è il momento di prepararsi a montare gli pneumatici per l’estate e godersi un po’ di tempo libero e di sole.

Articolo Pubbliredazionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.