Apre l’EICMA 2011: le prime immagini live

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Inaugurato oggi a Rho il 69° Salone Internazionale del Motociclo (in programma dal 10 al 13 novembre presso la Fiera di Milano – Rho). Alla cerimonia di apertura è intervenuto il Presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, insieme al Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, al Presidente di Eicma Corrado Capelli, al pluricampione Giacomo Agostini. Il Salone del Motociclo può contare su 58.200 mq di superficie espositiva netta, che ospiteranno 1.462 marchi , in rappresentanza di 43 Paesi, all’interno di 7 Padiglioni nei quali sono esposte le tantissime novità del settore delle due ruote. Quasi tutte le grandi Case infatti hanno riservato a Milano la presentazione dei loro principali prodotti. Honda, tra i tanti prodotti, propone anche la maxienduro Crosstourer, vista come prototipo lo scorso anno, e che si presenta con la versione definitiva in anteprima mondiale. Esposto per la prima volta anche il NewMid, il maxiscooter con cambio a doppia frizione. Da vedere il restyling completo per la punta di diamante delle sportive della casa giapponese, la CBR1000RR Fireblade. Dalla Germania, BMW Motorrad sceglie EICMA per il suo primo scooter, il bicilindrico declinato in 2 versioni: una più sportiva e l’altra più orientata al turismo. Sullo stand tedesco ci sarà anche la G650GS Sertao, l’avventurosa da “deserto” della monocilindrica di Monaco.

Ma non c’è produttore di moto, scooter, componenti e accessori che non arrivi a Milano annunciando sorprese. Le performance agonistiche del “MotoLive” (oltre 80.000 mq interamente dedicati alle gare titolate e alle esibizioni di grandi stuntmen), il “The Green Planet”, uno spazio all’interno del Salone pensato per la mobilità sostenibile, e “EICMA Custom”, un’area espositiva interamente dedicata agli appassionati della personalizzazione, sono gli altri elementi di questa nuova edizione della più importante esposizione internazionale dedicata al motociclo. Nel mese di ottobre le immatricolazioni con 13.470 veicoli segnano un -7,4%, confrontando il dato con lo stesso periodo dell’anno scorso. Rispetto ai cali a due cifre degli ultimi mesi recuperano meglio gli scooter con 9.650 unità pari al -3,9%, minor tenuta mostrano le moto con 3.820 pezzi che accentuano il calo con un -15,1%. Ottobre vale mediamente il 5% sul totale immatricolato dell’anno. I “cinquantini” raggiungono 4.423 registrazioni con un trend in flessione pari al -6,4%, comunque meno rilevante rispetto al recente passato.

Il mercato delle 2 ruote a motore non è ancora fuori dal tunnel della crisi, tuttavia si attenua la perdita dei volumi – Dichiara Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) – D’altra parte lo scenario economico globale e le manovre correttive provocano una diminuzione della fiducia delle famiglie e generano un effetto depressivo sulla domanda. Abbiamo bisogno di interventi rapidi per tornare a crescere, a cominciare da migliori condizioni per il credito al consumo, di tariffe assicurative accessibili, di accise meno penalizzanti e di infrastrutture che tengano conto di chi viaggia su 2 ruote. – continua il Presidente Capelli – Da gennaio a Milano sarà introdotta la congestion charge e correttamente le 2 ruote sono state esentate proprio perché costituiscono una delle soluzioni al problema del traffico, con un limitato impatto in termini di emissioni di particolato e CO2. Speriamo siano adeguati anche gli spazi per il parcheggio nelle aree centrali in modo da rispondere alle esigenze degli utenti senza creare confusione e disagi. Vogliamo dare un segnale positivo importante con il Salone Internazionale del Motociclo di Milano, che aprirà i battenti dal 10 al 13 novembre e che rappresenta l’appuntamento più importante per il nostro settore. Le premesse sono straordinarie: decine di novità interessanti sotto il profilo dell’equilibrio tra prestazioni, sicurezza, creatività e rispetto per l’ambiente. Tutti elementi che ci danno fiducia per il rilancio che auspichiamo vicino.

Da gennaio ad ottobre sono stati immatricolati a 240.796 veicoli, in discesa del 15,6% rispetto agli stessi mesi del 2010. Gli scooter realizzano 161.748 unità, con una flessione del 17,8%. Le moto totalizzano 79.048 vendite con un calo pari al – 10,8%. Migliore della media del mercato la tenuta degli scooter di 125cc con 52.818 vendite, che significa un -12,3%. A seguire i 300-500cc con 59.446 pezzi pari al -20%. Meno preferiti i 150-200cc che con 33.934 unità registrano un -21,1% e i 250cc con 13.543 pezzi mostrano un -23,9%. Accelerano decisamente i maxi scooter oltre 500cc con +36,2%, ma con volumi ancora contenuti in 2.007 unità. Nelle moto si conferma in territorio positivo il segmento principale delle maxi cilindrate oltre 1000cc con 23.699 vendite pari al +1,1%, seguono in termini di importanza le 800-1000cc con 20.518 pezzi che si traduce in un -6,4%. In sofferenza le cilindrate intermedie: 650-750cc con 15.256 unità registrano un -22,7% e le 600cc con 6.303 moto scendono del -33,8%.

Decremento anche per le 125cc con 6.156 immatricolazioni pari al -11,9%; mentre confermano un andamento positivo le moto da 300 a 500cc con +12% e un totale di 4.676 vendite. In ordine di importanza per volumi la situazione dei segmenti: naked a 25.647 unità e un calo del -16%; enduro stradali con 21.666 pezzi in leggera flessione del -2,5%; così come le custom pari a 9.262 moto e un -2,4%; a seguire le sportive con 7.593 vendite che si traduce in un -27,5%. Positive le moto da turismo con 6.858 veicoli e un indice a +7,6% e infine le supermotard in flessione con 6.486 unità pari a -17,9%. I “cinquantini” da gennaio ad ottobre raggiungono 65.908 registrazioni con un -17,4%, rispetto al 2010. Il totale complessivo delle 2 ruote a motore (immatricolazioni + 50cc) nei primi 10 mesi del 2011 ammonta a 306.704 veicoli, pari a -16% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

MOTOLIVE

MotoLive, l’inconfondibile area esterna di EICMA, garantisce anche quest’anno un palinsesto seducente e contenuti sportivi di alto livello. Per raggiungere risultati vincenti, ci vogliono caratteristiche ben precise. Ecco quelle di Motolive: 80.000 mq di area allestita; 5.500 metri cubi di terra, pari a 400 bilici; 6 tribune, che è come immaginare 17 bilici che trasportano 600 tonnellate di ferro, per 4.300 posti a sedere! L’allestimento continua con 6 torri layher; 120 fari per illuminare a giorno l’arena; 6000 metri di transenne; 350 balle di paglia; 15.000 mq di paddock. Il tutto da allestire in 250 ore! Gestione affidata a 300 persone durante l’evento. Più di 460 piloti che si sfideranno a MotoLive, in 14 gare di cui 6 internazionali. Dall’Internazionale di Enduro all’Europeo Supercross! Spettacolo puro con esibizioni mozzafiato. Gli Stunt più importanti del mondo si esibiranno in 24 show. A tenere il pubblico in tribuna 20 esibizioni di Trial acrobatico; 20 di Quad Freestyle; 20 di MXFreestyle e molto altro. Accanto a emozioni e grandi sfide, anche la possibilità di provare le novità che caratterizzeranno il 2012. Saranno, infatti, 5 le piste allestite per Riding School e Test Ride. Gradito ritorno di Radio Deejay come Media Partner di MotoLive 2011. Nella suggestiva atmosfera della kermesse…nella cornice “Live” per eccellenza…grandi ospiti, interviste agli atleti e al pubblico…momenti di spettacolo e intrattenimento.

THE GREEN PLANET

Pensare al futuro. Di più: vivere e provare il futuro attraverso l’esposizione dei veicoli a due ruote elettrici e ibridi, durante la 69a edizione del Salone Internazionale del Motociclo. E’ questo l’obiettivo dell’area speciale The Green Planet, posizionata all’interno del padiglione 2 e sviluppata in collaborazione con la rivista inSella, media partner dell’iniziativa. Su una superficie di 2000 mq esporranno i propri prodotti, ad oggi, 38 aziende e case costruttrici. Di queste, 21 sono straniere. Ma la lista sembra destinata ad allungarsi, viste le richieste di partecipazione che continuano ad arrivare. Punto di forza dell’area, anche la possibilità di testare all’esterno moto e scooter, su un circuito allestito appositamente. L’alimentazione elettrica rappresenta una valida alternativa al carburante tradizionale. In particolare per gli spostamenti in città. In questo senso, EICMA vuole dare il proprio contributo allo sviluppo di una mobilità sostenibile e vuole permettere al pubblico di sperimentare un nuovo scenario. The Green Planet è giunto alla terza edizione.

EICMA CUSTOM

Un Salone nel Salone: EICMA Custom si presenta con una lista di espositori sempre più nutrita e destinata a crescere. Customizzatori dai nomi noti in Italia e molto importanti al di là dell’oceano aderiscono all’iniziativa e sono pronti a “sfamare” la curiosità degli oltre 500 mila visitatori attesi.Una delle prime aziende ad aver dato la sua adesione è la Asso Special Bike di Carlo Colombo, personaggio riconosciuto nel panorama custom italiano da quasi 30 anni, che esporrà la sua ultima creazione 199R. Presenti anche nomi come l’officina milanese MPH Toys di Mauro Avato, una delle prime a credere in EICMA Custom e specializzata nella modifica di modelli Harley-Davidson V-Rod. Non mancherà Lorenzo Boccin di BCC, noto per i suoi chopper old school che hanno vinto numerosi bike show; inoltre Garage 65 di Marco Cinquini, altro customizer che si è fatto conoscere all’estero, vincendo il campionato mondiale AMD nel 2010; Abnormal Cycles di Samuele Reali è invece il vincitore della classe Modified Harley-Davidson dell’AMD World Championship 2011; nel padiglione 2 della Fiera milanese ci sarà anche Nero Opaco Motociclette, le cui creazioni stupiscono per lo stile essenziale ma elegante.

Tra i nomi illustri anche quello di Totti Motori, realtà attiva dal 1973 che si occupa della costruzione di special esclusive, ma anche del restauro di moto inglesi. E parlando di moto inglesi, non si può non menzionare Mr. Martini di Verona, specialista Triumph. Tra i preparatori più rilevanti del marchio britannico c’è anche Pietro Figini di TPR. A EICMA Custom grande spazio dedicato anche a produttori di accessori e borse in pelle, aerografisti, pinstriper a agli artisti della kustom kulture, il tutto animato dalla musica di Virgin Radio. Atmosfera internazionale grazie agli arrivi dagli Stati Uniti con la Californiana Hardknock e le Kikker 5150, piccoli bobber old school, e dalla Svizzera con Choppers Crown. Sono attesi alcuni tra i più importanti customizer americani per un evento speciale: grande sorpresa per tutti gli appassionati di custom sarà infatti un’anteprima mondiale di una nota azienda motociclistica, che rimarrà top secret fino all’apertura dei cancelli di EICMA. Fitto anche l’elenco degli eventi in programma. Il culmine sarà durante il Bike Show, che vedrà i customizer confrontarsi all’interno delle tre categorie designate (Chopper, H-D Modified e Café Racer) e grazie alla partnership con Custom Chrome, azienda leader nel settore dell’after market, i premi in palio si annunciano prestigiosi. La giuria internazionale sarà presieduta da Giuseppe Roncen, direttore del magazine LowRide.

Tra le novità la riduzione del 50% sul prezzo del biglietto d’ingresso per i soci HOG (Harley Owners Group) e per i lettori di LowRide, che troveranno sul numero di novembre un coupon da utilizzare alla cassa.

GUARDA QUI TUTTE LE:

IMMAGINI LIVE EICMA 2011

2 pensieri riguardo “Apre l’EICMA 2011: le prime immagini live

  • Potevate mettere direttamente una donna nuda tanto oggi la figura della donna serve solo a quello ad attirare l’attenzione.. Strano che ci sia un uomo su una moto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.