OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Bautista desidera fortemente disputare una gara di vertice davanti al suo pubblico su un circuito che ama particolarmente. Durante i recenti test aveva trovato un buon feeling con la sua Honda RC213V e spera di ripetere la positiva prestazione. Per Pirro il prossimo Gran Premio servirà per portare avanti lo sviluppo di una CRT ancora acerba che nelle pochissime uscite ha però dimostrato di avere un ottimo potenziale. La pausa è sicuramente servita per portare avanti il lavoro da parte dei ragazzi del Team di Michele Pirro che credono fortemente nel progetto.

Queste le parole di Fausto Gresini:

“Come spesso accade in Qatar, prima gara del mondiale, si prendono le misure per il proseguio della stagione e credo che Bautista abb ia dimostrato di avere il potenziale per poter stare con i migliori. Non è stato un fine settimana facile perché abbiamo dovuto mettere in conto anche tre scivolate ma nel complesso la trasferta è stata positiva. Si è inserito in un bel gruppo ed ha lottao fino alla fine per il sesto posto dimostrando di poter fare ancora meglio. Sicuramente a Jerez, dove nel corso dei test invernali era riuscito a tenere il passo dei migliori, malgrado alcune ingenue scivolate, sarà  più competitivo ritrovando anche quel feeling con la sua Honda RC213V che nel fine settimana del Qatar era venuto parzialmente a mancare. A Jerez Alvaro avrà anche il supporto dello straordinario pubblico spagnolo,  un valore aggiunto da non sottovalutare, che trasmetterà una carica supplementare per poter stare al passo con i migliori. Esordio non facile in Qatar per la CRT come nelle previsioni della vigilia perché la moto è ancora troppo giovane e necessita di molto lavoro essendo stata ultimata in ritardo rispe tto alla tabella di marcia prevista. Il progetto è importante noi ci crediamo molto ed i ragazzi stanno lavorando nella giusta direzione con innegabile entusiasmo. Lo stesso entusiasmo che ha anche Michele  scendendo tutte le volte in pista senza risparmiarsi mai cercando di dare sempre il massimo. Io sono convinto che dopo questa prima vera uscita del Qatar a Jerez otteremo dei sensibili miglioramenti. Stiamo lavorando nella giusta direzione e con gli interventi che abbiamo programmato nella pausa ci presenteremo a Jerez con le giuste motivazioni per fare un ulteriore passo avanti.”

Leggi Qui: Intervista Alvaro Bautista

Leggi Qui: Intervista Michele Pirro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.