OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Quinta generazione della berlina ad alte prestazioni di maggiore successo del mondo nel segmento automobilistico superiore; la nuova BMW M5 è una dinamica automobile sportiva high-performance con quattro porte e cinque posti; ottimizzazione coerente del concetto automobilistico introdotto nel 1984 con la BMW M5 della prima generazione; alto potenziale per la guida in pista e allo stesso tempo possibilità di utilizzo da lussuosa berlina Business-Class; caratteristiche innovative grazie al perfezionamento dell’efficienza, all’eccellente comfort durante le lunghe percorrenze, agli innovativi sistemi di assistenza del guidatore e alle funzioni d’infotainment.

Nuova BMW M5: le caratteristiche

  • Nuovo propulsore BMW ad alte prestazioni; motore V8 a regimi elevati da 4 400 ccm con tecnologia M TwinPower Turbo, sovralimentazione Twin Scroll Twin Turbo, collettore di scarico che serve le due bancate di cilindri, iniezione diretta di benzina High Precision Injection e comando valvole variabile VALVETRONIC
  • 412 kW/560 CV a 6 000 – 7 000 g/min
  • Coppia massima680 Nm a partire da 500 g/min
  • 0 – 100 km/h in 4,4 secondi
  • 0 – 200 km/h in 13,0 secondi
  • Velocità massima: 250 km/h (305 km/h con il M Driver’s Package)
  • Trazione posteriore con cambio a doppia frizione M Drivelogic; selezione automatica delle marce a trazione ottimizzata; Launch Control; Low Speed Assistance; modalità di parcheggio ad attivazione automatica; selettore di marcia M; volante in pelle M con paddles
  • Rapporto peso/potenza: 3,3 kg/CV
  • Assetto speciale M (cinematismo dell’asse anteriore e posteriore), sterzo M Servotronic, Dynamic Damper Control, Regolazione della stabilità di guida DSC con M Dynamic Mode; collegamento della scocca attraverso specifici elementi di spinta; impianto frenante ad alte prestazioni con freni Compound a peso ottimizzato.
  • Differenziale Attivo M; il blocco delle lamelle a regolazione elettronica permette una ripartizione variabile della coppia motrice tra le ruote posteriori, così da ottimizzare la trazione e la stabilità di guida nelle manovre dinamiche di cambio di corsia e all’uscita dalle curve; coppia di bloccaggio regolabile tra lo 0 e il 100 percento, a seconda della situazione specifica; reazioni veloci, precise e prevedibili grazie alla comparazione permanente dei dati tra il Differenziale Attivo M e la Regolazione della stabilità di guida DSC con inclusione della posizione del pedale dell’acceleratore, del numero di giri delle ruote e del tasso d’imbardata
  • Cerchi in lega M da 19 e 20 pollici
  • Pneumatici Michelin Pilot Super Sport

Lasciarsi guidare dalla potenza: la nuova BMW M5

Nel segmento esclusivo delle berline Business-Class sportive con propulsore e assetto tarati per le competizioni, ci si prepara al cambio della guardia: infatti, la nuova BMW M5 è pronta per continuare la tradizione fondata dai suoi precursori e a definire ex novo le caratteristiche di performance di un’automobile a quattro porte. Grazie alla tipica armonia di concetto delle vetture M, alla sua nuovissima tecnologia e alle caratteristiche di guida altamente dinamiche, la quinta generazione della nuova BMW M5 anima la passione combinando le alte prestazioni con le qualità di una berlina premium della classe automobilistica superiore. Il più potente motore finora mai montato in un modello di serie della BMW M GmbH, l’innovativo Differenziale Attivo M che ottimizza la trasmissione di potenza alle ruote posteriori e una tecnica di assetto speciale, sviluppata attingendo al know-how del mondo delle gare, assicurano alla nuova BMW M5 il ruolo dominante nel segmento delle berline ad alte prestazioni. La nuova BMW M5 si presenta come un’automobile sportiva high- performance con un enorme potenziale di guida dinamica impostato per soddisfare i criteri della guida in pista, ma che definisce anche i parametri di riferimento nella guida di tutti i giorni, grazie al proprio elevato comfort di viaggio e agli innovativi equipaggiamenti. Anche la sua efficienza fa registrare primati nel confronto con la concorrenza. In questo modo viene scritto un capitolo nuovo e particolarmente affascinante della storia di successo iniziata oltre 25 anni fa con la prima generazione della BMW M5.

La tipica razionalità delle automobili BMW M è il risultato della combinazione degli elementi di design in grado di ottimizzare il raffreddamento del motore e contemporaneamente di migliorare l’aerodinamica del veicolo. La precisione dell’interazione tra propulsore, assetto e design è stata messa a punto nel corso di numerosi giri di prova sulla Nordschleife del Nürburgring e garantisce dei valori impeccabili di accelerazione longitudinale e trasversale, di maneggevolezza e di decelerazione. Ma anche l’allestimento degli interni, il concetto di comando e numerosi equipaggiamenti innovativi contribuiscono all’esclusivo M-feeling. I sedili sportivi, il volante in pelle M, la strumentazione combinata e la consolle centrale nel design M conferiscono al cockpit la tipica atmosfera di una vettura sportiva. Per la prima volta sono disponibili due tasti M Drive per caricare il setup della vettura ideale alla situazione momentanea. Dei materiali pregiati lavorati con la massima precisione, la generosa abitabilità e il ricco equipaggiamento di serie creano l’ambiente premium della BMW Serie 5, caratterizzato da uno stile di lusso moderno. Per una maggiore personalizzazione sono disponibili quasi tutti gli equipaggiamenti opzionali previsti per la BMW Serie 5 berlina, inclusi numerosi sistemi di assistenza del guidatore e servizi di mobilità di BMW ConnectedDrive.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=bqaxmxv4aeo’]

Design della scocca: tipico look M

Grazie al design della scocca si esprime con autenticità il carattere inconfondibile della nuova BMW M5. Le proporzioni dinamiche e l’immagine elegante della BMW Serie 5 berlina sono state completate da una serie di tipici stilemi di design dei modelli M. Le modifiche apportate intenzionalmente seguono con precisione le esigenze della tecnica e si presentano così come una parte integrale del concetto della berlina high-performance. Grazie agli inconfondibili elementi di design del modulo frontale della vettura, delle fiancate e della coda, viene valorizzato con raffinatezza e autenticità lo straordinario potenziale offerto dall’automobile sportiva ad alte prestazioni. La forma della minigonna anteriore simbolizza in modo deciso l’enorme potenza del motore V8. Le linee che descrivono il cofano motore convergono verso il tipico doppio rene del marchio, formando un disegno a V, abbellito dalle asticelle nere tipiche delle vetture M. La loro forma tesa sottolinea il fabbisogno di aria di raffreddamento del motore che si esprime anche nelle tre prese d’aria ricavate nella sezione inferiore della minigonna. La configurazione delle prese d’aria a livelli differenti crea un affascinante effetto di profondità che sottolinea il dinamismo e il desiderio di scattare in avanti della berlina.

Prese d’aria dalla forma dinamica assicurano un convogliamento preciso dell’aria e un effetto di raffreddamento ottimale. Nella grossa presa d’aria centrale l’importanza funzionale viene accentuata dalla crescente larghezza dell’elemento nella sua sezione inferiore e dalla forma delle linee dei bordi che puntano verso l’esterno. Le due prese d’aria laterali sono di forma ondulata e sono state sistemate alle estremità del paraurti, esaltando così la carreggiata larga della vettura e occupando lo spazio che nella BMW Serie 5 berlina è previsto per le luci fendinebbia. Lungo il bordo inferiore, elementi aerodinamici sviluppati per le automobili da corsa, i cosiddetti flap, provvedono a caratteristiche aerodinamiche ottimizzate. I proiettori bixeno di serie della nuova BMW M5 generano la luce diurna attraverso gli inconfondibili anelli luminosi composti da unità LED. Gli indicatori di direzione montati alle due estremità hanno rispettivamente dieci unità LED.  Lungo il bordo superiore del tipico doppio proiettore circolare del marchio è stata inserita una striscia di unità LED, così che il caratteristico sguardo concentrato è immediatamente riconoscibile, sia di giorno che nel design notturno.

Il passo lungo, l’abitacolo arretrato e le cornici lucide dei cristalli laterali di colore nero esaltano il profilo slanciato della nuova BMW M5. Passaruota fortemente bombati dalla forma muscolosa attirano l’attenzione sulla carreggiata larga che supporta in qualsiasi momento un’ottima tenuta di strada e dei valori di accelerazione trasversale particolarmente elevati. L’aerodinamica delle ruote ed il ribassamento della vettura, dovuto alla specifica taratura dell’assetto, accentuano il profilo sportivo, sottolineato anche dai cerchi in lega M da 19 pollici con styling a raggi sdoppiati, disegnati appositamente per il nuovo modello. La costruzione a peso ottimizzato si manifesta in modo particolarmente intenso quando vengono montati i cerchi in lega da 20 pollici con styling a cinque raggi sdoppiati che permettono di ammirare l’impianto frenante ad alte prestazioni con pinza fissa e sei pistoncini, segnalando così la precisione della maneggevolezza. Inoltre, le fiancate anteriori sono abbellite dal tipico elemento a branchia M che è stato ridisegnato. La forma tridimensionale, una larga cornice cromata e l’asticella dell’indicatore di direzione apparentemente sospesa con il logo M lasciano apparire le aperture particolarmente basse. Le calotte dei retrovisori sono verniciate nella tinta della carrozzeria, mentre la base dello specchietto in nero lucido. Anche i longheroni laterali sottoporta della nuova BMW M5 si contraddistinguono per un design indipendente. Una forte bombatura nella sezione posteriore e un bordo del longherone leggermente ascendente verso la coda attirano l’attenzione verso il passaruota posteriore e così verso l’asse motore del modello high-performance.

Coda larga e muscolosa con convogliamento ottimizzato dell‘aria.

La superiorità sportiva e una tenuta di strada impeccabile viene sottolineata in modo affascinante anche dal disegno della coda della nuova BMW M5. Anche nella BMW M5 berlina l’accento sulla larghezza della vettura attraverso le linee orizzontali viene ulteriormente sottolineato dalla forma atletica della minigonna posteriore. Il paraurti posteriore disegnato appositamente per la nuova BMW M5 che forma un passaggio filante verso i passaruota bombati, esalta in modo particolarmente intenso la forza motrice che agisce sulle ruote posteriori. Nella sezione inferiore del paraurti posteriore un diffusore integrato provvede a una convogliamento preciso dell’aria alla conclusione del sottoscocca. Come tutte le vetture M, anche la nuova BMW M5 è equipaggiata con un l’impianto di scarico bistadio con doppi terminali montati ai lati del diffusore alle due estremità dell’automobile e avvolti da cornici dalla forma aerodinamica. Anche lo spoiler posteriore in stile Gurney contribuisce ad ottimizzare le proprietà aerodinamiche, assicurando ad alte velocità una maggiore deportanza e contribuendo così a una guida impeccabile della berlina in qualsiasi situazione.

Il propulsore: motore V8 a regimi elevati con tecnologia

M TwinPower Turbo marca i migliori valori di potenza ed efficienza. Grazie alle proprie caratteristiche che la rendono inconfondibile, la nuova BMW M5 si presenta in una versione nuova, moderna e particolarmente affascinante. Questo vale sia per il concetto di automobile realizzato già nella quinta generazione che per la sua tecnica di propulsione. Per la prima volta una BMW M5 deve la propria dinamica insuperabile a un motore turbo. Il propulsore V8 a regimi elevati dotato di tecnologia M TwinPower Turbo eroga la tipica spinta che aumenta in modo lineare fino a raggiungere il campo di pieno carico con un’intensità nuovamente incrementata. Il motore da 4400 ccm marca la potenza massima di 412 kW/560 CV nel campo di regime tra i 6 000 e i 7 000 g/min, la coppia massima di 680 Newtonmetri è disponibile tra i 1 500 e i 5 750 g/min. Il regime massimo è di 7 300 g/min. Il campo di regime utilizzabile per le accelerazioni particolarmente dinamiche tra la disponibilità della coppia massima e la realizzazione della potenza di picco è quasi tre volte più ampio di quello del motore precedente.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=Q__omIsThjA’]

Il propulsore della nuova BMW M5 eroga la più elevata potenza finora mai messa a disposizione da un’automobile BMW M. Al contempo, il motore assicura il rapporto finora più favorevole tra performance e consumo di carburante. Rispetto al modello precedente la potenza del motore è stata incrementata del 10 percento circa e la coppia massima di oltre il 30 percento, mentre i valori di consumo di carburante e delle emissioni di CO2 sono stati ridotti di più del 30 percento. Questo progresso realizzato sia nel campo della dinamica di guida che dell’efficienza definisce la nuova BMW M5 un’interpretazione particolarmente promettente di berlina high-performance nel segmento premium. Premendo un tasto della consolle centrale il guidatore può variare le caratteristiche prestazionali del motore a seconda della situazione di guida e delle sue preferenze personali. Può scegliere tra le modalità di guida “Efficient”, “Sport” e “Sport Plus”.

BMW M5: massima potenza ed efficienza

Il pacchetto di tecnologia M TwinPower Turbo sviluppato per il motore della nuova BMW M5 combina dettagli costruttivi derivati direttamente dal mondo delle gare con innovazioni dovute all’applicazione coerente della strategia Efficient Dynamics. Il pacchetto prevede il sistema di sovralimentazione secondo il principio Twin Scroll Twin Turbo, con un collettore di scarico che serve le due bancate di cilindri, l’iniezione diretta di benzina High Precision Injection e il comando valvole variabile VALVETRONIC. In più, il motore dispone di un sistema di raffreddamento estremamente potente. Questa soluzione tecnica è unica su scala mondiale e determina delle caratteristiche prestazionali esclusive, tipiche per delle automobili BMW M, caratterizzate da un’elevata rapidità di risposta e da una progressione vivibile già a regimi bassi che cresce linearmente fino ai campi di carico più alti. Una concentrazione di potenza: turbocompressore nello spazio a V tra i cilindri, collettore di scarico che serve le due bancate di cilindri. I due turbocompressori del motore a otto cilindri sono sistemati insieme ai catalizzatori nello spazio a V tra le bancate di cilindri che formano insieme un angolo di 90 gradi. Questa posizione determina una costruzione estremamente compatta e permette di realizzare una configurazione speciale dei condotti di aspirazione e di scarico. Grazie alla lunghezza ridotta dei tubi e alla loro grande sezione, vengono minimizzate le perdite di pressione al lato dei gas di scarico. Inoltre, si riduce anche la distanza tra le camere di combustione e i catalizzatori, così che poco tempo dopo l’avviamento del motore viene raggiunta la temperatura ideale di esercizio. Un’ulteriore ottimizzazione della portata dei gas ai due compressori Twin Scroll grazie al collettore di scarico che unisce le due bancate di cilindri, una soluzione esclusiva su scala mondiale e brevettata da BMW. Il collettore di scarico è composto da quattro condotti dei gas di scarico separati; ogni condotto è collegato con lo scarico di due camere di combustione, uno dalla bancata sinistra e l’altro dalla bancata destra. Le lunghezze identiche dei tubi e la sequenza delle camere di combustione che corrisponde all’ordine di accensione assicura un ritmo regolare dei flussi di gas all’interno dei rispettivi condotti. Due dei quattro condotti dei gas di scarico servono uno dei due compressori; l’unione dei condotti avviene poco prima del raggiungimento della turbina. In questo modo esercita una pressione continua dei turbocompressori, esente da qualsiasi flusso in direzione opposta. Il risultato sono un’elevata prontezza di risposta delle turbine e una pressione di sovralimentazione costante.

I turbocompressori sviluppati appositamente per il motore della nuova BMW M5 si distinguono per offrire dei rendimenti particolarmente elevati sia del compressore che della turbina. La pressione massima di sovralimentazione del sistema è di 1,5 bar. L’innovativo principio costruttivo utilizza il potenziale della sovralimentazione per realizzare un incremento efficiente della potenza fino a un livello finora mai raggiunto. L’ultima versione della tecnologia M TwinPower Turbo mette a disposizione un’erogazione di potenza caratterizzata da una rapidità di risposta, da un’intensità e da una linearità uniche nel segmento di appartenenza della nuova BMW M5. L’affascinante spinta del motore produce anche gli impressionanti valori di accelerazione della nuova BMW M5. La vettura accelera da 0 a 100 km/h in solo 4,4 secondi; la progressione continua in modo praticamente costante. L’accelerazione da 0 a 200 km/h richiede 13,0 secondi. La velocità massima viene limitata dall’elettronica a 250 km/h; in combinazione con l’M Driver’s Package, disponibile come optional, il limite viene alzato a 305 km/h. Il principio costruttivo della tecnologia M TwinPower Turbo influenza anche la sonorità del propulsore V8. Il suo suono sofisticato viene caratterizzato soprattutto dal collettore di scarico che serve le due bancate di cilindri. L’impianto di scarico bistadio della nuova BMW M5 presenta un andamento diritto e una grande sezione del tubo. I due condotti di scarico sfociano in un terminale comune dal quale emergono i tipici doppi terminali di scarico M al lato destro e sinistro della conclusione della minigonna posteriore.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=lgtr8AtieKQ’]

Il motore sviluppato per la nuova BMW M5 combina la propria enorme erogazione di potenza con un’efficienza insuperata per la sua categoria. Il progresso realizzato in questo campo rispetto al modello precedente è dovuto agli altri componenti del pacchetto di tecnologia M TwinPower Turbo. L’iniezione diretta di benzina High Precision Injection assicura un approvvigionamento di carburante dosato con la massima precisione. Degli iniettori sistemati in posizione centrale tra le valvole e nelle vicinanze della candela inviano il carburante alle camere di combustione a una pressione massima di 200 bar, assicurando così un processo di combustione regolare e pulito. Nel motore della nuova BMW M5 vengono utilizzati innovativi iniettori elettromagnetici che provvedono a una formazione della miscela particolarmente precisa grazie a un processo d’iniezione multipla. Inoltre, l’effetto di raffreddamento raggiunto attraverso l’iniezione diretta di benzina determina una compressione estremamente elevata per un motore turbo che ne incrementa ulteriormente il rendimento.

VALVETRONIC: rapidità di risposta ed efficienza

La tecnologia M TwinPower del nuovo motore a otto cilindri include anche il comando valvole variabile VALVETRONIC che determina una regolazione continua della corsa delle valvole di aspirazione, riducendo al minimo le perdite da strozzamento durante i cambi di carica e influenzando così positivamente sia il rendimento del propulsore che l’andamento di coppia. L’integrazione del VALVETRONIC promuove sia la prontezza di risposta che l’efficienza del motore V8 nella nuova BMW M5. In più, il variatore di fase degli alberi a camme Doppio Vanos contribuisce sia a ottimizzare il rendimento che a generare una coppia elevata a bassi regimi del motore. Un ulteriore incremento dell’efficienza viene raggiunto attraverso la pompa dell’olio regolata dal volume della portata e da altri interventi di Efficient Dynamics. La nuova BMW M5 è dotata di serie della Brake Energy Regeneration e della funzione Start Stop automatico che provvedono a uno spegnimento automatico del motore alle fermate agli incroci o in coda. L’ampio utilizzo di tecnologie d’incremento dell’efficienza produce dei valori di consumo di carburante e delle emissioni unici in questa categoria di potenza. Nel ciclo di prova UE la nuova BMW M5 consuma in media 9,9 litri per 100 chilometri ed emette 232 grammi di CO2 per chilometro.

Cambio a doppia frizione M a sette rapporti con Drivelogic.

Nella nuova BMW M5 il trasferimento della potenza del motore alle ruote posteriori, che contribuisce in modo determinante al caratteristico M-feeling, avviene attraverso un cambio a sette rapporti e doppia frizione. Il cambio M DKG Drivelogic sviluppato appositamente per la BMW M5 è tarato con la massima precisione alle caratteristiche prestazionali del propulsore V8. Sia nella modalità̀ di guida automatizzata (modo D) che nella modalità̀ manuale (modo S) il cambio realizza dei cambi-marcia estremamente veloci e confortevoli. Il concetto di comando è ripreso dal cambio sequenziale M del modello precedente. Anche durante le cambiate eseguite manualmente non è necessario un pedale della frizione; inoltre, il guidatore può lasciare premuto il pedale dell’acceleratore anche durante il cambio-marcia. Un selettore di marcia M serve a inserire la modalità di guida D oppure S e a attivare la retromarcia. Inoltre, il selettore offre anche uno schema di cambiata sequenziale per la selezione manuale dei rapporti. In alternativa, le cambiate possono venire eseguite manualmente attraverso i paddles del volante, montati di serie. Il bilanciere destro viene utilizzato per salire di marcia, quello sinistro per scalarla. Un comfort supplementare lo offre la funzione Low Speed Assistance che permette di fare avanzare la vettura a velocità minima, per esempio nel traffico lento, schiacciando leggermente il pedale dell’acceleratore.

Il cambio M DKG Drivelogic offre tre programmi di cambiata, sia nella modalità̀ di guida manuale che automatica. La selezione avviene attraverso un tasto a bilanciere sistemato sulla consolle centrale dietro la leva del cambio. Dopo l’avviamento del motore, viene messo a disposizione automaticamente il programma D1 che prevede una selezione delle marce che promuove una guida efficiente. La modalità di guida D2 supporta la guida confortevole con cambiate eseguite in dipendenza del numero di giri del motore e del carico. Per promuovere uno stile di guida sportivo con accelerazioni dinamiche si inserisce la modalità D3 che esegue i cambi-marcia a regimi motore più elevati. Inoltre, il guidatore può̀ adattare le caratteristiche di cambiata alle sue preferenze anche nella modalità̀ manuale. La modalità̀ S1 genera cambi- marcia particolarmente confortevoli ed esenti da strappi. La modalità̀ di guida S2 cambia le marce a una velocità sensibilmente superiore; a regimi più elevati il cambio-marcia è chiaramente percepibile. Per godersi la massima dinamica di guida è previsto il programma S3 che offre cambiate ancora più̀ sportive e include anche la funzione Launch Control. In questo caso viene disattivata la regolazione della stabilità di guida e il guidatore, schiacciando a fondo il pedale dell’acceleratore, può̀ raggiungere il massimo effetto di accelerazione possibile con il rispettivo fondo stradale. Le cambiate necessarie avvengono automaticamente al numero di giri ottimale.

Differenziale Attivo M

Al fine di potere utilizzare i pregi della trazione posteriore in modo ottimale per produrre la massima dinamica di guida, le automobili M vengono equipaggiate con un differenziale speciale dell’asse posteriore. Una funzione di bloccaggio a regolazione variabile ripartisce la coppia motrice del propulsore tra la ruota posteriore destra e la ruota posteriore sinistra in modo da realizzare il massimo effetto di trazione. Nella nuova BMW M5, un’altra innovazione tecnica garantisce una distribuzione della coppia motrice adatta alla situazione di guida. Il Differenziale Attivo M ottimizza la stabilità di guida attraverso un bloccaggio lamellare a controllo elettronico che limita sin dall’inizio lo slittamento della ruota. La regolazione attiva del bloccaggio lamellare nel differenziale dell’asse posteriore avviene con la massima precisione e velocità. La centralina è collegata con la regolazione della stabilità di guida DSC (Dynamic Stability Control) attraverso il sistema di trasmissione dati ad alta velocità FlexRay e confronta permanentemente i dati rilevati dai propri sensori con le informazioni fornite dal DSC e calcola la coppia di bloccaggio ideale per realizzare la trazione ottimale. I dati rilevati dai sensori del DSC vengono trasmessi anche quando viene disattivata la regolazione della stabilità di guida. La coppia di bloccaggio del differenziale può̀ variare tra 0 e 100 percento. In qualsiasi situazione il sistema antibloccaggio resta in funzione.

In aggiunta ai dati interni e alle informazioni messe a disposizione dal sistema del DSC, la centralina del Differenziale Attivo M considera anche la posizione del pedale dell’acceleratore, il numero di giri delle ruote e il tasso d’imbardata della vettura. Questo garantisce l’analisi accurata di ogni situazione e l’individuazione tempestiva di un eventuale pericolo di perdita unilaterale di trazione. L’adattamento della coppia di bloccaggio avviene in frazioni di secondo. In questo modo viene evitato lo slittamento di una ruota su fondi stradali scivolosi o in presenza di forti differenze del coefficiente di attrito tra la ruota posteriore destra e quella sinistra, nei tornanti molto stretti o durante le manovre di cambiamento di direzione altamente dinamiche. La trazione ottimizzata assicura la massima stabilità di guida anche a condizioni difficili e un’accelerazione particolarmente dinamica all’uscita dalle curve. In più, il Differenziale Attivo M previene la perdita di trazione nelle manovre di doppio cambio di corsia eseguite ad alta velocità, come anche la tendenza al sottosterzo nel caso di un cambio improvviso di carico in curva.

Assetto M, ammortizzatori a regolazione elettronica, M Dynamic Mode

La nuova BMW M5 è dotata di una tecnica di assetto speciale che si distingue a livello costruttivo e nella taratura per fare uso di un ampio know-how acquisito durante le competizioni. Grazie a uno specifico cinematismo degli assi e a una serie di componenti sviluppati ex novo e caratterizzati da un’elevata rigidità̀ e un peso ottimizzato, il sistema è in grado di soddisfare sia i criteri della guida giornaliera sia le sollecitazioni di una guida sul circuito. Il collegamento dell’assetto dell’asse anteriore e posteriore attraverso grandi elementi di spinta assicura un convogliamento equilibrato delle forze dinamiche di guida nella scocca. Lo chassis trasforma il potenziale fornito dall’eccellente performance del motore in dinamica affascinante, così che la nuova BMW M5 definisce parametri di riferimento nuovi nel segmento di appartenenza non solo con i propri valori di accelerazione da fermo e di elasticità̀, bensì̀ anche a livello di accelerazione trasversale, di maneggevolezza e di decelerazione. La taratura di precisione necessaria per garantire un M-feeling perfetto è stata eseguita, come in ogni automobile M, durante numerosi giri di prova sulla Nordschleife del Nurburgring.

La nuova BMW M5 è equipaggiata di serie con ammortizzatori a regolazione elettronica. Il Dynamic Damper Control prevede un adattamento elettroidraulico della forza di ammortizzazione alla situazione di guida momentanea e mette a disposizione del pilota la configurazione desiderata. La linea caratteristica degli ammortizzatori viene modificata premendo semplicemente un tasto. Nella modalità di guida “Comfort” gli ammortizzatori reagiscono in modo adattivo alle particolarità̀ del fondo stradale e allo stile di guida del conducente. La modalità̀ “Sport” attiva caratteristiche degli ammortizzatori nettamente più rigide. Inoltre, nella modalità̀ di guida “Sport Plus” è possibile realizzare un collegamento più diretto, così da realizzare elevati valori di accelerazione longitudinale e trasversale nelle situazioni di guida altamente dinamiche. Anche per la servoassistenza Servotronic, funzionante in relazione alla velocità e configurata appositamente per le vetture M, sono disponibili tre linee caratteristiche, caricabili premendo semplicemente un tasto. Nella modalità̀ “Comfort” le manovre di parcheggio si lasciano eseguire con uno sforzo minimo al volante, mentre a velocità più̀ alte i cambiamenti di direzione vengono accompagnati dalla tipica precisione del marchio. La modalità̀ di guida “Sport” assicura in tutte le situazioni di guida un feedback diretto al guidatore. Ancora più marcata è la reazione della modalità “Sport Plus” che richiede inoltre un maggiore sforzo al volante. Il sistema di DSC della nuova BMW M5 comprende l’effetto stabilizzante attraverso l’intervento dei freni e la riduzione della potenza del motore e, in più, anche il sistema antibloccaggio (ABS), il supporto di frenata in curva Cornering Brake Control (CBC) e il controllo dinamico dei freni (DBC), così come un assistente di frenata, la compensazione del fading, la funzione freni asciutti e un assistente di partenza. Grazie al tasto del DSC integrato nella consolle centrale, in alternativa alla configurazione di base è possibile attivare l’M Dynamic Mode (MDM). In questa modalità di guida il sistema aumenta le soglie d’intervento del DSC e produce così il tipico comportamento autosterzante delle vetture M. Inoltre, premendo un tasto è attivabile anche la modalità DSC-Off.

Freni e Pneumatici dedicati

L’impianto frenante ad alte prestazioni della nuova BMW M5 assicura prestazioni eccellenti di decelerazione. L’ottimizzazione della sofisticata costruzione Compound mette a disposizione un effetto frenante nuovamente migliorato e costante anche in presenza di sollecitazioni elevate e, inoltre un dosaggio preciso. I freni a pinza fissa e sei pistoncini sono avvitati radialmente al portamozzo. I cerchi in lega M della nuova BMW M5 hanno di serie la misura di 19 pollici e sono dotati di pneumatici UHP Michelin dalle dimensioni 265/40 R19 davanti e 295/35 R 19 dietro. Come optional sono disponibili dei cerchi in lega fucinati M da 20 pollici. L’elevata rigidità della scocca assicura il tipico handling delle vetture M e un alto livello di protezione degli occupanti. In caso di collisione, strutture portanti altamente resistenti e zone di deformazione ampie e definite con la massima precisione tengono lontane le forze dall’abitacolo estremamente rigido. L’equipaggiamento di sicurezza di serie della nuova BMW M5 comprende airbag frontali e laterali, airbag a tendina per la testa per entrambe le file di sedili, cinture automatiche a tre punti in tutti i posti, limitatori di sforzo e tendicintura davanti e ancoraggi ISOFIX nel divanetto posteriore.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=lEltBnjNH7c’]

L’ottimizzazione del peso è stata realizzata applicando un mix di materiali con una quota elevata di acciai altoresistenziali e ad altissima resistenza e di alluminio. Oltre al cofano motore e alle fiancate anteriori, anche le porte della nuova BMW M5 sono in alluminio. Con un rapporto peso/potenza di 3,3 chilogrammi per CV la berlina high-performance rappresenta un grande progresso in questa disciplina rispetto al proprio predecessore.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.