OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Anche se la notizia possa sembrare a primo avviso una “bufala” per invogliare i consumatori all’acquisto di pneumatici invernali, sembra proprio che sia assolutamente veritiera. Stando infatti a quanto dichiarato dalla società Overgom di Santena (TO) (tra i maggiori distributori di gomme del Nord Italia), dopo il comunicato rilasciato dalla provincia di Milano e successivamente dalle altre provincie del nord circa l’obbligo di circolazione con catene da neve o pneumatici invernali, le consegne di gomme sono passate da 7 mila pneumatici invernali al mese, a ben 11 mila. Pare quindi che gli italiani abbiano, negli ultimi mesi dato vita ad una vera e propria la corsa agli acquisti di pneumatici termici.

 

 

Attenzione alle Fregature

 

La corsa disperata all’acquisto di pneumatici invernali ha “ovviamente” dato vita ad un aumento dei prezzi; numerosi gommisti di conseguenza, dopo aver svuotato i magazzini propongono pneumatici con un codice DOT datato. Una gomma con DOT “vecchio” è caratterizzata da prestazioni nettamente inferiori (specialmente se la gomma è invernale) se non è stata stoccata nel modo corretto e con tutte le dovute precauzioni del caso.

 

DOT Pneumatici

 

Attenzione ai pneumatici Cinesi

 

Alcuni rivenditori inoltre, (specialmente quelli che hanno già finito anche le gomme con DOT vecchio) stanno proponendo le “sottomarche”, pneumatici di qualche casa asiatica contraddistinti da prestazioni pessime sia su neve che su bagnatao. (Per leggere i test delle gomme cinesi segui questo link: Test TCS Pneumatici Invernali).

 

Un consiglio da Gomme blog


Acquistare pneumatici online

 

Se decidete di acquistare pneumatici presso un rivenditore, prima di far montare le gomme sulla vettura chiedete il DOT e guardate con i vostri occhi il codice (Es. DOT = 0509 = gomma costruita la 5° settimana del 2009). Comprate solo pneumatici con DOT di quest’anno.

 

Se invece avete scelto di acquistare pneumatici online (il link rimanda ad una Guida per approfondire) a mio avviso sarebbe opportuno chiedere il DOT della gomma e farvi mandare la risposta tramite e-mail (in modo da avere tutto scritto); in questo modo si possono evitare brutte sorprese e si ha anche la possibilità di chiedere eventualmente un rimborso in caso di problemi.

4 pensieri riguardo “Pneumatici invernali quasi esauriti: Attenzione alle Fregature

  • A proposito di DOT, al mio gommista raccomando sempre di procurarmi gomme fresche. A volte arrivano gomme dal DOT differente, avendo la mia auto due misure differenti tra anteriore e posteriore. 205/50 R 17 e 225/45R17. Ho montato le gomme oggi 21 febbraio 2010.

    Le anteriori sono 40/09 e le post 12/09 Michelin Pilot Sport3. Le posteriori sono troppo vecchie, o possono ancora andare come data.

    Grazie Luca

    • E’ bene fare una precisazione in merito. Ad oggi, non esistono studi scientifici atti a confermare che un pneumatico di 1/2/3 anni sia vecchio. Se il gommista stocca in modo corretto ed appropriato un pneumatico (non lascaindolo in luoghi umidi, alla luce diretta del sole o quant’altro) anche dopo un anno è sempre un’ottima gomma.

      Certo avere un DOT recente toglie ogni dubbio in merito, tuttavia se il gommista ha fatto uno stoccaggio a “regola d’arte” puoi stare tranquillo.

  • Scusatemi ma la frase (comprate solo pneumatici con Dot di quest’anno) mi sembra eccessiva….motivazione? Esiste una documentazione o qualche norma che dica che pneumatici di due anni (per esempio) hanno prestazioni o caratteristiche differenti o così marcate da sconsigliarne l’acquisto? Certo che si tende ad avere il prodotto più recente possibile ma dire di comprare solo pneumatici entro un anno dalla data di produzione..

    • Loco, hai assolutamnete ragione: non esiste scientificamnete la prova che gomme datata siano inferiori a gomme “nuove”. Per assurdo, pneumatici di 5 e più anni, conservati nel modo opportuno possono senza problemi far registrare prestazioni identiche a pneumatici con Dot recentissimo. L’articolo tuttavia si riferisce alla cattiva abitudine di cercare di “far fuori” tutte le scorte di magazzino, senza preoccuparsi dello stato dei prodotti. Avere quindi gomme recenti è l’unico metodo per avere la sicurezza di acqustare un buon prodotto. Come si sa alcuni commercianti (e sottilineo alcuni … perchè per fortuna non sono tutti uguali) venderebbero per oro anche un comune pezzo di plastica e l’automobilista, all’ultimo momento, pur di aver un prodotto idoneo alla circolazione, ci potrebbe cascare !!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.