OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Scatta l’obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene da neve sull’Autostrada del Brennero. Dal 15 Novembre 2012 sarà obbligatorio circolare con pneumatici neve montati o catene da neve a bordo sul tratto autostradale compreso tra il confine di stato e Affi. Questo quanto riporato sul sito dell’Autostrada del Brennero. Equipaggiamento invernale per la stagione fredda: per garantire la massima aderenza, stabilità e sicurezza del veicolo dal 15 novembre vi è l’obbligo dell’equipaggiamento invernale. Freddo, pioggia, neve, ghiaccio e brina. Le basse temperature, hanno ormai compromesso le prestazioni di pneumatici estivi; per garantirsi il massimo livello di sicurezza di guida è necessario passare a quelli invernali. Superato il concetto di “gomme da neve” ora si parla di “pneumatici invernali” o “termici”: elemento necessario per viaggiare in sicurezza durante l’intera stagione fredda. Essi infatti sono studiati, sviluppati e realizzati per essere performanti quando la temperatura scende sotto i +7°C (valore spesso dichiarato direttamente dai Costruttori) offrendo vantaggi non solo e unicamente su fondi stradali innevati o ghiacciati, ma anche sul bagnato e sull’asciutto.

Un automobilista coscienzioso, che vuole garantirsi il massimo livello di sicurezza, dovrebbe effettuare il cambio degli pneumatici verso fine ottobre e mantenerli per sei mesi; in questo modo, potrà scegliere lo pneumatico più adatto con tutta calma, senza dover accettare il primo modello disponibile in emergenza, quando sta già nevicando e c’è la coda dal gommista! Si sottolinea che le gomme invernali vanno montate su tutte le ruote: chi si limita a due compromette seriamente la guidabilità del mezzo.

Consigli per un viaggio sereno e sicuro – Per garantire la massima aderenza, stabilità e sicurezza del veicolo . Freddo, pioggia, neve, ghiaccio e brina.Superato il concetto di “gomme da neve” ora si parla di Essi infatti sono studiati, sviluppati e realizzati per essere performanti quando la temperatura scende sotto i +7°C (valore spesso dichiarato direttamente dai Costruttori) offrendo vantaggi non solo e unicamente su fondi stradali innevati o ghiacciati, ma anche sul bagnato e sull’asciutto. Un; in questo modo, potrà scegliere lo pneumatico più adatto con tutta calma, senza dover accettare il primo modello disponibile in emergenza, quando sta già nevicando e c’è la coda dal gommista!Si sottolinea che le gomme invernali vanno montate su tutte le ruote: chi si limita a due compromette seriamente la guidabilità del mezzo.

LEGGI QUI TUTTE LE Ordinanze Pneumatici Invernali 2012 – 2013

Durante il viaggio, consigliamo di consultare le informazioni sul sito mobile www.a22.it o tramite l’applicazione A22 – Travel Assistance scaricabile sia da iTunes che da Android market e di fare attenzione ai messaggi delle lavagne luminose (poste all’ingresso delle stazioni autostradali) e dei pannelli a messaggio variabile lungo il tracciato, di rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza e di concedersi una pausa nelle aree di servizio prima che arrivi la stanchezza.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.