OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Anche la provincia di Padova emana il piano neve 2012 – 2013 rilasciando le Ordinanze Pneumatici Invernali 2012 – 2013. Di seguitom quanto rilasciato dalla giunta. Il Piano neve 2012 – 2013 prevede l’obbligo di circolazione sulle strade interessate dall’ordinanza 2012 con pneumatici invernali montati o catene da neve a bordo.

Considerato che durante i periodi di formazione di ghiaccio sul piano viabile e di precipitazioni aventi carattere nevoso, anche a bassa quota, si sono riscontrati disagi per la circolazione stradale che condizionano il regolare flusso del traffico lungo le strade provinciali; Considerato inoltre che, in tali evenienze, occorre evitare che i veicoli in difficoltà possano produrre blocchi della circolazione rendendo inoltre, di conseguenza, difficoltoso se non impossibile, garantire l’espletamento dei servizi di emergenza, pubblica utilità e di sgombero neve.

PREMESSO che le precipitazioni a carattere nevoso e le formazioni di ghiaccio sul piano viabile che possono verificarsi nella stagione invernale, generano situazioni di pericolo che condizionano il regolare svolgimento del traffico;

CONSIDERATO che in tali evenienze occorre adottare ogni misura utile ad evitare di esporre l’incolumità degli automobilisti a situazioni di rischio potenziale, nonché impedire che i veicoli in difficoltà possano produrre blocchi della circolazione rendendo di conseguenza difficoltoso se non impossibile, garantire l’espletamento dei servizi di emergenza, pubblica utilità, sgombero neve e salatura strade;

REPUTATO necessario per la tutela della pubblica incolumità, l’istituzione dell’obbligo per i veicoli in transito lungo le strade gestite da questa Provincia, di circolare muniti di speciali pneumatici per la marcia su neve o ghiaccio, o di catene da neve a bordo;

RILEVATO che tale obbligo deve essere reso pubblico, mediante posizionamento del segnale previsto dall’art. 122 (figura II 87) del DPR 16.12.1992, n° 495 Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada, da parte degli addetti alla manutenzione della Provincia di Padova all’inizio dei tratti interessati;

ORDINA

Per tutto il periodo compreso tra il 01 novembre e il 31 marzo di ogni anno l’obbligo di circolare sulle strade provinciali nr. 43, 101, 99, 25, 25 dir, 89, 77, 38 dir, 21, 21 dir, e 62 ricadenti nell’ambito dei Colli Euganei. con speciali pneumatici per la marcia su neve o ghiaccio o muniti di catene da neve a bordo a partire dal punto di installazione del segnale, tale obbligo ha validità anche oltre il periodo previsto in caso di condizioni meteo avverse che possano determinare ulteriori nevicate e/o formazione di ghiaccio sul manto stradale.

La presente ordinanza è resa nota al pubblico mediante posa della prescritta segnaletica a cura del personale della Provincia di Padova all’inizio delle singole strade ricadenti nell’ambito dei Colli Euganei.

Avverso il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto, ai sensi dell’ad 3, comma 4 della Legge 7 agosto 1990 n. 241 in applicazione della legge 6 dicembre 1971 n°1034.

In relazione all’ad. 37, comma 3 del D.L.vo 285/92, sempre nel termine di 60 giorni, può essere proposto ricorso, da chi abbia interesse alla apposizione della segnaletica, in relazione alla natura dei segnali apposti, al Ministero dei Lavori Pubblici, con la procedura di cui all’art. 74 del Regolamento emanato con DPR n°495/92.

E’ fatto obbligo a tutti gli utenti stradali di rispettare la presente ordinanza, e agli organi di polizia stradale di cui all’art. 12 del C.d.S. di farla osservare.

Scarica QUI l’ordinanza originale in file PDF

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.