Formula 1 Corea: Vettel in Pole davanti a Hamilton. Le Qualifiche

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Sebastian Vettel, Red Bull, ha ottenuto la sua sesta pole position della stagione, la seconda per lui in Corea, diventando il pilota che ha collezionato il maggior numero di pole dell’anno. Vettel ha fatto registrare un tempo di 1m37.202s sugli pneumatici P Zero Red supersoft, scelti insieme ai P Zero White medium per questo fine settimana.

È interessante ricordare che nei tre anni in cui si è disputato, il Gran Premio di Corea non è mai stato vinto dal pilota partito dalla pole. Per la quinta volta in questa stagione, Vettel dividerà la prima fila con Lewis Hamilton, Mercedes.

vettel-corea

Le qualifiche si sono corse in condizioni meteo calde ed asciutte, con temperature ambientali di 25 gradi centigradi. La maggior parte dei piloti ha scelto di partire con gomme medie. I due piloti Marussia e Caterham, così come Esteban Gutierrez, Sauber, sono stati i primi ad utilizzare le gomme supersoft. Proprio con la mescola più morbida, la Lotus di Kimi Raikkonen è stata la più veloce al termine della sessione.

Tutti i piloti hanno iniziato la Q2 con gomme supersoft. Il pilota Mercedes, Lewis Hamilton, è andato molto forte all’inizio, ma a tre minuti dalla fine è stato superato da Vettel, che ha effettuato un solo giro con le  supersoft.

Con la pista in continua evoluzione, la Q3 si è corsa esclusivamente sui P Zero Red supersoft. I due piloti Red Bull sono usciti prima per effettuare il primo dei due run, seguiti a ruota dalle Mercedes. Le Ferrari e le Sauber hanno provato una tattica diversa, optando per un solo run, mentre la Lotus ha diversificato le proprie strategie: Romain Grosjean ha completato due giri mentre Kimi Raikkonen solo uno.

Vettel è stato il più veloce anche nella sessione di prove libere di questa mattina, seguito dal suo compagno di squadra Mark Webber. Il tedesco ha segnato il suo miglior tempo con le gomme supersoft.

Il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, ha dichiarato: “Abbiamo visto una differenza media di circa 0,8 secondi al giro tra le due mescole, molto meno che a Singapore. Oltre a favorire diverse strategie in gara domani, questo gap ha consentito oggi a molti piloti di correre la Q1 senza dover usare le supersoft. I livelli di aderenza sono aumentati nel corso della sessione, quindi la maggior parte dei piloti ha cercato di segnare il tempo nei secondi finali. Abbiamo visto diverse strategie in azione durante le qualifiche, e domani ci attendiamo due soste, in condizioni di gara normali. La grande incognita resta quella delle condizioni meteo: sono infatti previste piogge stasera e domani mattina. Mentre la gara dovrebbe essere asciutta; si prevede, inoltre, che le temperature durante il pomeriggio saranno più fresche rispetto a quello che abbiamo visto finora;  anche se, almeno sembra, abbiamo evitato il tifone!”

 

Note tecniche sugli pneumatici

  • Il set-up aerodinamico adottato dalle squadre in Corea è molto simile a quello che si vede in Giappone, con livelli di carico aerodinamico medio-alti. Tuttavia, le richieste di trazione sono superiori rispetto al Giappone, quindi i Team utilizzano diverse mappature del motore per aiutare a scaricare a terra la potenza nelle curve lente.
    Inoltre, su questo circuito è particolarmente sollecitata la gomma anteriore destra.
  • Il graining può essere un rischio qui, in particolare all’inizio del weekend quando c’è poco grip.
  • La maggior parte dei piloti lo scorso anno utilizzò una strategia a due soste. I primi 10 iniziarono la gara con gomme supersoft. Sebastian Vettel vinse il Gran premio dopo essere partito dalla seconda posizione in griglia.

Jean Alesi: “Non ho mai gareggiato sul circuito coreano, ma ho sentito molti piloti parlarne bene. Questo è incoraggiante, perché inizialmente i circuiti di nuova generazione non erano molto amati; adesso invece la mentalità è cambiata ed anche i nuovi tracciati sono molto apprezzati.

Ciò che è interessante di questa gara è che la scelta degli pneumatici sarà la stessa di Singapore, gara molto bella. C’è stato un grande divario nei tempi sul giro tra le due mescole e alcuni piloti sono stati in grado di sfruttarlo a proprio vantaggio per costruire una buona strategia.

L’altra cosa che abbiamo visto è stata la consistenza della gomma supersoft: anche se è la gomma più morbida della gamma è riuscita a completare stint abbastanza lunghi senza alcun drop-off in termini di prestazioni, quindi immagino che vedremo lo stesso in Corea.”

Immagine © Pirelli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.