OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Nelle due sessioni di prove libere di oggi, i piloti di Formula Uno hanno preso contatto con i 5,451 chilometri del circuito di Shanghai, dando così il via al Gran Premio di Cina. Stamane, il pilota della Mercedes Nico Rosberg è stato il più veloce con il P Zero White medium, mentre nel pomeriggio la Ferrari di Felipe Massa ha fatto registrare il tempo più veloce con il P Zero Yellow soft. Anche fra le vetture meno veloci si sono registrate prestazioni eccezionali: a un certo punto della FP2, la Marussia di Jules Bianchi è stata undicesima con gomme morbide. Nella prima sessione tutti i piloti hanno utilizzato solamente gomme medie. La prima a passare alle morbide in FP2 è stata la Red Bull di Mark Webber a mezz’ora dall’inizio della sessione, quando Felipe Massa ha corso con un tempo vicino alla pole dello scorso anno.

Gran premio di Cina 2012 - 6

Il direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: “La mescola media non ha subito un degrado eccessivo, che, con una perdita di prestazione di 0.2 secondi al giro, è stata in linea con le nostre aspettative. Per esempio, il tempo più veloce di Rosberg nella FP1 è stato fissato con un set usato di gomme medie che avevano già corso 10 giri. Anche Massa nella FP2 ha completato un run piuttosto lungo con le morbide. Ci aspettiamo che la morbida duri tra gli 11 e i 12 giri in gara e 18 la media. Questo suggerisce un massimo di tre pit stop, ma è anche possibile che vedremo due stop se la pista contiuerà a gommarsi a questo ritmo. Abbiamo sperimentato un po’ di graining sull’anteriore sinistra, in particolare con le gomme soft, che ha portato a più elevati livelli di degrado di quanto avremmo voluto, anche se siamo sicuri che questo diminunerà nel weekend. Il divario di prestazioni tra le due mescole è di circa 1.5 secondi, che è un po’ più elevato di quello previsto inizialmente, ma è troppo presto per trarre delle conclusioni”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.