OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Due piloti motorizzati da Renault hanno terminato ai primi due posti del Gran Premio della Malesia, seconda gara della stagione. Sebastian Vettel si è imposto al termine dei 56 giri davanti al suo compagno di squadra Mark Webber, prendendo al tempo stesso la testa della classifica piloti del Campionato del Mondo di Formula. Grazie a questa doppietta, Infiniti Red Bull Renault prende il primo posto nella classifica costruttori. Mark Webber ha occupato la testa ad inizio gara, mentre Sebastian Vettel si è fermato molto presto per mettere i pneumatici slick. Le strategie dei due piloti convergevano per raggiungersi a metà gara. Dopo aver avuto la meglio su Hamilton, Vettel è tornato in seconda posizione dietro Webber. Il tre volte Campione del Mondo ha effettuato la sua quarta e ultima sosta prima e si è ritrovato gomito a gomito con il suo compagno di squadra, quando quest’ultimo è uscito a sua volta dai box. Vettel ha preso il sopravvento al 46° giro prima di incrementare lo scarto e finire con dodici secondi di vantaggio.

f1-gp-malesia-2013-26

Lotus F1 Team, che ha vinto la gara inaugurale della stagione in Australia, ha visto entrambi i suoi piloti finire uno dietro l’altro: Romain Grosjean si è classificato sesto davanti a Kimi Raikkonen, dopo che i due uomini si sono rispettivamente opposti alla Ferrari di Felipe Massa e alla Sauber di Nico Hulkenberg. Räikkönen è ora secondo nel Campionato del Mondo piloti, mentre la Lotus F1 Team occupa il secondo posto nella classifica costruttori.

Miglior pilota Williams F1 Team, Valtteri Bottas si è classificato undicesimo, a pochi decimi dal suo primo punto in Formula 1. Il suo compagno di squadra, Pastor Maldonado, ha dovuto lasciare dopo 45 giri a causa di un probabile problema al KERS. Entrambe le vetture Caterham F1 Team hanno concluso la gara: Charles Pic ha terminato quattordicesimo, davanti a Giedo Van der Garde.

Remi Taffin, Direttore delle prestazioni pista di Renault Sport F1 – Il Gran Premio della Malesia è sempre una sfida difficile per i motori, in virtù della percentuale di giri a pieno carico e della flessibilità necessaria a bassa velocità nelle curve a gomito. Gestire efficacemente il consumo di carburante è una difficoltà ulteriore a causa dei rapidi cambiamenti climatici. La gara di Sepang è la seconda ulteriore a causa dei rapidi cambiamenti climatici. La gara di Sepang è la seconda della stagione, si comincia a vedere comparire diverse strategie nell’uso dei motori. Alcune scuderie preferiscono accumulare i chilometri su un motore, e altre utilizzare un nuovo blocco. Poiché le posizioni sulla griglia si possono giocare con poche cose quest’anno, la gestione del motore e del chilometraggio sarà un elemento essenziale per ben figurare durante l’intera stagione. Questo Gran Premio si è dimostrato interessante, con un risultato molto soddisfacente per Renault Sport F1. Quattro motori Renault hanno terminato fra i primi 10 della gara e, nel campionato, i primi tre piloti hanno il motore RS27. Dopo l’Australia e la Malesia, le nostre quattro scuderie partner hanno coperto circa 12.000 chilometri senza alcun importante problema. La sostituzione del motore per Pastor è stata una precauzione d’utilizzo, e non disturba in alcun modo la nostra programmazione di utilizzo per l’anno. Siamo dove avevamo previsto di essere. Abbiamo un po’ di tempo prima della prossima gara e quindi torniamo a Viry- Châtillon. Lavoreremo con i team per cercare di ottimizzare le prestazioni prima dei prossimi due appuntamenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.