OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Pirelli si presenta allo start della stagione 2013 di Formula Uno con la gamma dei P Zero da asciutto e dei Cinturato da bagnato completamente rivoluzionata, in accordo con i Team e in sintonia con le regole FIA. L’evoluzione delle gomme Pirelli da F1, progettate per la stagione che sta per aprirsi, riguarda tutti gli aspetti costruttivi: le mescole, che diventano più morbide, la corona, che è stata rinforzata e le strutture, che sono meno rigide. La caratteristica distintiva delle gomme F1 Pirelli 2013 è l’ammorbidimento complessivo delle mescole di tutte le soluzioni da asciutto e da bagnato, che comporterà un più rapido raggiungimento della temperatura ottimale e prestazioni più veloci di 0,5 secondi al giro per tutti gli pneumatici rispetto allo scorso anno. Di seguito tutte le caratteristiche

pirelli-f1-2013-0

Supersoft (Rossa) – Il P Zero Red supersoft è stato il solo pneumatico che l’anno scorso rimase invariato rispetto al 2011. Nel 2013 anche la soluzione più morbida del range Pirelli cambia totalmente con una mescola più “soffice” progettata per migliorare le prestazioni e aumentare il degrado. Il warm- up è stato reso ancora più veloce rispetto alla versione 2012, garantendo al P Zero Rosso di sostenere immediatamente il passo gara e una aderanza maggiore. Questo pneumatico, progettato per entrare presto in temperatura, è ideale per i circuiti lenti e tortuosi, come Monaco e Budapest e in genere per gli asfalti lisci. E’ una mescola low working range quindi ideale anche per superfici liscie.

Soft (Gialla) – Anche le mescole del P Zero Yellow soft diventano più morbide rispetto al 2012. Pur assicurando prestazioni ottimali, sono poco più di mezzo secondo al giro più lente delle supersoft. Per le sue caratteristiche di versatilità e adattabilità alle condizioni più diverse, grazie anche all’alto target termico, P Zero Yellow si candida a essere una delle soluzioni più utilizzate nel prossimo campionato.

Medium (Bianca) – Il P Zero White medium offre una gamma di utilizzo inferiore alla hard, ma è la soluzione ideale per i circuiti che sono un po’ meno impegnativi o con temperature ambientali più basse. La nuova medium presenta caratteristiche molto simili al P Zero soft dello scorso anno e prestazioni di circa 0,8 secondi al giro più veloci rispetto alla hard.

Hard (Arancione) – La versione 2013 della P Zero Orange hard si differenzia da quella dello scorso anno, innanzitutto, per il colore della banda, che da argento diventa arancione. L’utilizzo di mescole più morbide la rendono simile alla medium dello scorso anno in termini di prestazioni. Rispetto alla hard 2012 è cambiato completamente il target termico, divenuto più alto, rendendolo simile a quello della soft. P Zero Orange è la scelta ideale per i circuiti più impegnativi e con le temperature più alte.

Intermediate (Verde) – Gli pneumatici posteriori del Cinturato Green intermedio sono stati completamente riprogettati nella struttura, mentre il disegno del battistrada rimane identico allo scorso anno. Tali modifiche hanno reso ancora più guidabile lo pneumatico che già lo scorso anno era considerato il più facilmente gestibile delle soluzioni da bagnato Pirellli.

Wet (Blu) – Anche per il Cinturato Blue i ricercatori Pirelli hanno riprogettato le costruzioni. Come per l’intermedia, le gomme posteriori sono state ridisegnate per offrire una trazione più progressiva, pur mantenendo la capacità di evacuare 60 litri di acqua al secondo alla massima velocità. In termini di guidabilità, le wet 2013 diventano del tutto simili alle intermedie.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.