BMW 320d xDrive: da Luglio con una nuova trazione integrale intelligente

In alternativa alla trazione posteriore di serie, per la nuova BMW 320d verrà proposta in futuro anche l’intelligente trazione integrale BMW xDrive.

Novità in casa BMW: la nuova Serie 3 abbinerà infatti in futuro un motore diesel 4 cilindri (320d) ad una raffinata trazione xDrive. Oltre ai vantaggi tipici per una trazione integrale, BMW xDrive, con il suo comando elettronico e la ripartizione fulminea della coppia motrice tra ruote anteriori e posteriori, garantisce una trazione ottimale, il massimo livello di sicurezza, la migliore maneggevolezza e un’erogazione perfetta della potenza in tutte le condizioni meteorologiche e stradali. Una nuova taratura, che promuove l’agilità e la precisione anche in curva, offre più che mai le premesse ideali per un’esperienza di guida intensa e una combinazione ideale di dinamismo e comfort.

BMW 320d xDrive

La nuova BMW 320d xDrive accelera da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi, in combinazione con un cambio automatico a otto rapporti il valore di accelerazione si riduce a 7,4 secondi. Anche i valori di consumo e di emissione della berlina a trazione integrale si rivelano estremamente favorevoli: la BMW 320d xDrive con cambio manuale presenta un consumo medio di 4,8 – 4,9 litri per 100 chilometri ed emissioni di CO2 da 127 a 129 grammi per chilometro. Il consumo medio di carburante della versione automatica è addirittura di soli 4,7 – 4,8 litri per 100 chilometri, le emissioni di CO2 si aggirano intorno a 124 – 126 grammi per chilometro (i valori variano a seconda delle dimensioni dei pneumatici scelti).

La prima trazione integrale BMW risale al 1985

Il debutto della prima trazione integrale in un modello della BMW Serie 3 risale addirittura al 1985. Già allora la trasmissione della forza motrice a entrambi gli assi non era solo funzionale all’ottimizzazione della trazione su fondi stradali critici, bensì serviva anche ad aumentare l’agilità e la dinamica di marcia nella guida in curva. Nell’attuale versione della BMW xDrive, la trazione integrale è collegata in rete con l’Integrated Chassis Management (ICM), il che consente di riconoscere e analizzare tutte le situazioni di guida così da eseguire in tempi brevissimi l’intervento di regolazione. Questo viene eseguito da xDrive da solo oppure in combinazione con il controllo dinamico di stabilità (DSC). In questo modo confluiscono nel calcolo della situazione di guida anche informazioni sull’angolo di sterzata, sulla posizione del trasduttore valore del pedale e sull’accelerazione trasversale. A differenza dei sistemi a trazione integrale tradizionali, che reagiscono solo quando le ruote slittano già, xDrive riconosce preventivamente la tendenza al mancato accoppiamento dinamico e può contrastare il rischio di sovrasterzo o sottosterzo con idonei interventi proattivi.

In tal caso la distribuzione della forza motrice tra l’asse posteriore e anteriore viene modificata in modo tale da mantenere il tipico handling di una BMW Serie 3 Berlina anche nella guida sportiva in curva. Infine, nella taratura dell’xDrive BMW vengono conservate le caratteristiche tipiche della trazione posteriore. Nelle situazioni di guida normali BMW 320d xDrive convoglia pertanto il 60 percento della coppia motrice all’asse posteriore, così che nei modelli a trazione integrale lo sterzo non risente praticamente degli influssi del motore. Al fine di garantire la massima precisione di sterzo e la massima fedeltà di traiettoria, il sistema intelligente trasmette già all’inizio della curva una quota maggiore della coppia motrice all’asse posteriore, così da garantire il tipico piacere di guida.

BMW sviluppa ulteriormente la superiorità del sistema a trazione integrale anche per quanta riguarda le componenti hardware. La coerente evoluzione del differenziale e del ripartitore di coppia determina un’ottimizzazione del grado di rendimento con una contestuale riduzione del peso. Oggi, la tecnica degli attuatori elettromeccanici nel ripartitore di coppia necessita di meno componenti, mentre l’utilizzo di un olio più fluido nel differenziale posteriore minimizza le perdite di attrito. Queste misure contribuiscono a ridurre al minimo le differenze di consumo e di peso tra trazione standard e trazione integrale.

Nella nuova BMW Serie 3 la gamma di modelli dotati di BMW xDrive, che sarà lanciata a partire da luglio 2012, viene continuamente ampliata; seguiranno altre combinazioni interessanti con ulteriori motorizzazioni (BMW 320i xDrive, BMW 328i xDrive, BMW 335i xDrive).

 

Tags: , , , ,

 
 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

 

ULTIMI ARTICOLI IN Auto

 
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
 
');