Pneumatici invernali: tutto quello che c’è da sapere sulla Normativa in Italia 2011

Una guida su tutte i nuovi ordinamenti in materia di sicurezza stradale: dai pneumatici da neve ai pneumatici invernali, dalle ordinanze invernali regione per regione alla possibilità di montare catene da neve e calze da neve sulla propria auto. Tutto il codice della Strada invernale

Nei mesi freddi che caratterizzano l’inverno le strade diventano decisamente più insidiose a causa delle basse temperature, della pioggia e della brina che spesso si tramuta in ghiaccio oltre che alla tanto temuta neve. Tutti questi fattori climatici influiscono pesantemente sull’aderenza che i pneumatici incontrano con il fondo stradale. Questo ha reso necessario da parte degli enti preposti una serie di provvedimenti restrittivi per regolare e tutelare la circolazione dei veicoli a beneficio della sicurezza di tutti noi. Nuovi ordinamenti in materia di sicurezza stradale: dai pneumatici da neve ai pneumatici invernali. Il più importante cambiamento della normativa riguarda la modifica della lettera e) del 4° comma dell’art. 6 del Codice della Strada di cui al Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n.285 e successive modifiche dalla seguente: “prescrivere che i veicoli siano muniti, ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio”. Il cambio del termine “pneumatici invernali” al posto di “pneumatici da neve” testimonia che si tratta di prodotti che offrono migliori prestazioni durante la stagione fredda, non solo in caso di neve.

 

L’Ente proprietario della strada promuove le ordinanze di circolazione e ne cura il controllo. Il Codice della Strada ha esteso i poteri dell’Ente proprietario della strada che ora con apposita ordinanza può fissare per un periodo prestabilito e per le singole strade, non solo l’obbligo di munirsi di pneumatici invernali o catene da neve, ma anche di imporre l’uso di pneumatici invernali (o le catene da neve) anche quando la strada non presenti ghiaccio o neve. L’inosservanza di tali ordinanze comporta la contestazione di sanzioni pecuniarie (multe) da parte degli organi di polizia, con la possibile estensione all’interdizione del transito fino a quando il conducente non provveda a montare pneumatici invernali o a munirsi di catene da neve.

Dal 15 ottobre al 15 maggio 125 ordinanze regolano la circolazione in 18 regioni italiane. Al 1 dicembre (data di chiusura della cartella stampa) sono 18 le regioni italiane, ad esclusione di Puglia e Sardegna, che hanno emesso almeno una delle 125 ordinanze che regolano l’impiego dei pneumatici invernali o l’obbligo delle catene a bordo. In una nazione estremamente eterogenea dal punto di vista climatico e altimetrico non è stato possibile dare un’uniformità al calendario dei divieti. Quest’anno sono state alcune strade provinciali del Piemonte, il 15 ottobre, ad aprire il periodo dove è diventato obbligatorio montare pneumatici invernali o avere catene a bordo. Sempre alcune strade piemontesi chiuderanno le ordinanze invernali il 15 di maggio. Dunque oltre 6 mesi, più della metà di un anno solare, dove ciascun automobilista prima di mettersi in viaggio, è tenuto ad informarsi della eventuale vigenza di normative a carattere locale che contemplino l’utilizzo obbligatorio di pneumatici invernali o di catene a bordo.

In ogni caso l’auspicio è che non siano tanto le sanzioni (da 80 a 318 euro) a convincere gli automobilisti dell’efficacia dei pneumatici invernali o delle catene a bordo, quanto piuttosto il buon senso. Equipaggiare le auto con pneumatici invernali, non solo in caso di neve, ma da quando le temperature scendono, è un gesto di saggezza e responsabilità per la propria sicurezza e per quella degli altri automobilisti.

Di seguito riportiamo la situazione aggiornata con l’indicazione dei tratti stradali e dei periodi in cui è d’OBBLIGO circolare con pneumatici invernali montati o catene da neve a bordo auto.

Ordinanze invernali ABRUZZO

  • Sulle autostrade A24 Roma-Teramo (tratto Roma-Teramo) e A25 Roma-Pescara (tratto Svincolo di Torano-Pescara). Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 5, SS 5 Quater, SS17, SS 80, SS 83, SS 153, SS 158, SS 652, SS 260, SS 684, SS 690, SS 696, SS 696 Dir, SS NSA 253. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Aquila: Tutte le strade comunali e provinciali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Chieti: Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.

Ordinanze invernali BASILICATA

  • Sull’autostrada A3 Napoli-Reggio Calabria (tratto Salerno-Reggio Calabria). Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012.
  • Stigliano: Tutte le strade comunali. Quando: dal 1 gennaio 2005 sino a revoca.

Ordinanze invernali CALABRIA

  • Sull’autostrada A3 Napoli-Reggio Calabria (tratto Salerno-Reggio Calabria). Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 107 SGC; SS 108/Bis; SS 177; SS 179; SS 179/dir; SS 182; SS 283; SS 616; SS 682; SS 660. Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012.

Ordinanze invernali CAMPANIA

  • Sulle autostrade A3 Napoli-Reggio Calabria (tratto Salerno-Reggio Calabria), A16 Napoli-Canosa, sul raccordo autostradale 09 Benevento-A16. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 7 “Appia”; SS 87 “Sarnitica”; SS 90 “Delle Puglie”; SS 90bis “Delle Puglie”; SS 166 “Degli Alburni”; SS 212 “Delle Val Fortore”; SS 303 “Del Formicoso”; SS 400 “Di Castelvetere”; SS 425 “Di Sant’Angelo Lombardi”; SS 691 “Fondo Valle Sele”: Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.

Ordinanze invernali EMILIA ROMAGNA

  • Sulle autostrade A1 Milano-Napoli (tratto nodo Bologna, tratto Bologna-Arezzo) dal 1 novembre 2011 al 15 aprile 2012; A14 tratto Bologna-Taranto (tratto Bologna-Pesaro Urbino) dal 1 dicembre 2011 al 15 marzo 2012; A15 Parma-La Spezia dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 3bis – itinerario E45, dal 1 novembre 2011 al 30 aprile 2012; SS 12 “Dell’Abetone e del Brennero”; SS 45 “Val di Trebbia”; SS 62 “Della Cisa”; SS 63 “Del Valico del Cerreto”; SS 64 “Porrettana”; SS 67 “Tosco Romagnola”. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Bologna: 59 strade provinciali indicate nel sito della provincia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Monte San Pietro: Tutte le strade comunali.
  • Strade provinciali 26 “Valle del Lavino”, 75 “Montemaggiore”. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Sestola: Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 22 aprile 2012
  • Sassuolo: Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 14 aprile 2012
  • Modena: Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 dicembre 2011 al 15 aprile 2012
  • Pavullo: Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012
  • Dozza: SS 9 Via Emilia. Quando: dal 14 novembre 2011 al 15 aprile 2012.

Ordinanze invernali FRIULI VENEZIA GIULIA

  • Sulle autostrade A4 Torino-Trieste (tratto Venezia-Trieste), A23 Palmanova-Tarvisio (tratto Palmanova-Udine), A28 Portogruaro-Conegliano Veneto; sul raccordo autostradale Villesse-Gorizia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti raccordi: RA 13 A4 – Trieste, RA14 Trieste – Diramazione Fernetti. Quando: dal 1 dicembre 2011 al 31 marzo 2012.

Ordinanze invernali MARCHE

  • Sul raccordo autostradale RA 11 Ascoli Piceno-Porto d’Ascoli. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012. Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 4, SS 16, SS 16 Dir/B, SS 73 Bis, SS 76, SS 77, SS 77 Var, SS 81, SS 685, SS 687. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Ancona: 27 strade provinciali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Fabriano: Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.

Ordinanze invernali MOLISE

  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 6 dir, SS 16, SS 17, SS 17 Var A, SS 85, SS 85 Var, SS 87, SS 158, SS 212, SS 645, SS 647, SS 647 dir A, SS 647 dir B, SS 650, SS 652, SS 709, SS 710, SS 711, NSA 278, NSA 340. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.

Ordinanze invernali LAZIO

  • Sulle autostrade A24 Roma-Teramo (tratto Roma-Teramo), A25 Roma-Pescara (tratto Svincolo di Torano-Pescara). Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012. Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 4 “Via Salaria”; SS 17 “Dell’Appennino Abruzzese”. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.

Ordinanze invernali LIGURIA

  • Sulle autostrade A6 Torino-Savona, A7 Milano Genova (tratto Serravalle Scrivia-Genova), A12 Genova-Roma (tratto Sestri Levante-Livorno), A26 Genova Voltri-Gravellona Toce (tratto Genova-Alessandria Sud), A26 Raccordo Autostradale A26-A7 (tratto Predosa-Bettole). Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade provinciali: SP 32 “Di Leivi”, SP 58 “Di Crocetta”, SP 71 “Di Monte Cornua”, SP 225 “Di Val Fontanabuona”, SP 333 “Di Uscio”, SP 523 “Di Centocroci”. Quando: dal 1 novembre 2011 al 31 marzo 2012.

Ordinanze invernali LOMBARDIA

  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 36, SS 37, SS 38, SS 38 dir/A, SS 39, dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012; SS 42 dal 15 ottobre 2011 al 30 aprile 2012; SS 301 dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Como: Tutte le strade della provincia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012
  • Cremona: Ventiquattro tratti di strade provinciali. Quando: dal 25 novembre 2011 al 31 marzo 2012
  • Lecco: Tutte le strade della provincia. Quando: in presenza di fenomeni meteorologici nevosi
  • Pavia: Alcuni tratti delle strade provinciali SP35 “Dei Giovi”, SP 596 “Dei Cairoli”, SP 69 “Ofani”. Quando: dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno a tempo indeterminato.
  • Varese: Tutte le strade della provincia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 marzo 2012
  • Sondrio: Tutte le strade della provincia. Quando: dal 10 novembre 2011 al 31 marzo 2012

Ordinanze invernali PIEMONTE

  • Sulle autostrade A6 Torino-Savona (Raccordo di Fossano), A26 Genova Voltri-Gravellona Toce (tratto Genova-All. A26/07), A26 Raccordo Autostradale A26-A7 (tratto Predosa-Bettole). Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Autostrada A32 Torino-Bardonecchia. Quando: dal 15 ottobre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 20, SS 21. Quando: dal 15 ottobre 2011 al 15 maggio 2012.
  • SS 24 dal 28 ottobre 2011 al 30 aprile 2012, SS 659 dal 15 novembre 2011 al 15 maggio 2011
  • Asti: Tutte le strade della provincia. Quando: durante la stagione invernale di ogni anno
  • Alessandria: Tutte le strade della provincia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012
  • Cuneo: Tutte le strade della provincia. Quando: dall’8 ottobre 2010 fino a revoca
  • Verbano Cusio Ossola: Tutte le strade della provincia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012
  • Novara: Tutte le strade della provincia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012

Ordinanze invernali TOSCANA

  • Sulle seguenti autostrade: A1 Milano-Napoli (tratto Bologna-Arezzo). Quando: dal 1 novembre 2011 al 15 aprile 2012. A11 Firenze-Pisa (tratto A11 Dir. Lucca Ovest-Massarosa), A12 Genova-Roma (tratto Livorno-Rosignano Marittimo e tratto SS1 Aurelia Lotto), A15 Parma-La Spezia. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti dei seguenti raccordi autostradali: RA 03 Siena-Firenze, RA 06 Bettolle-Perugia (tratto Bettolle-Castiglione del Lago). Quando: dal 1 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 3 bis – Itinerario E45, SS 12 “Dell’Abetone e del Brennero”, SS 62 “Della Cisa; SS 63 “Dal Valico del Cerreto”; SS 64 “Porrettana”; SS 67 “Tosco Romagnola”; SS 223, SS 674 Tangenziale Ovest di Siena, SS 715 – Itinerario E78. Quando: dal 15 dicembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Firenze: Sei strade regionali e sessantasette strade provinciali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012
  • Pistoia: Tutte le strade della provincia. Quando: dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno
  • Lastra a Signa: Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno

Ordinanze invernali TRENTINO ALTO ADIGE

  • Bolzano: tutte le strade statali e provinciali. Quando: durante i periodi di precipitazione di carattere nevoso o di possibili formazioni di ghiaccio sul piano viabile.
  • Tutte le strade comunali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012.
  • Trento: Tutte le strade statali e provinciali. Quando: l’obbligo ha validità per la stagione invernale 2011-2012 ed in concomitanza e/o a seguito del verificarsi di precipitazioni nevose, fino a cessate esigenze.

Ordinanze invernali UMBRIA

  • Sul raccordo autostradale RA 06 Bettolle-Perugia (tratto Castiglione del Lago-Perugia). Quando: dal 1 dicembre 2011 al 31 marzo 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade stradali. SS 3 Flaminia, SS 3 bis-itinerario E45, SS 73bis, SS 76, SS 77, SS 205, SS 219, SS 318, SS 448, SS 675, SS 685. Quando: dal 1 dicembre 2011 al 31 marzo 2012.

Ordinanze invernali VALLE D’AOSTA

  • Su alcuni tratti delle seguenti autostrade e raccordi autostradali: T1 Traforo Monte Bianco, T2 Traforo Gran San Bernardo, A5 Aosta-Traforo Monte Bianco (raccordo autostradale tratto A5-SS 27 del Gran San Bernardo), A5 Torino Aosta (tratto Quincinetto-Aosta Ovest). Quando: dal 15 ottobre al 15 aprile di ogni anno solare.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 26, SS 26 Dir, SS 27. Quando: dal 15 ottobre al 15 aprile di ogni anno solare. Su tutte le strade provinciali. Quando: dal 15 novembre 2011 al 31 marzo 2012.

Ordinanze invernali VENETO

  • Su alcuni tratti delle seguenti autostrade: A4 Torino-Trieste (tratto Brescia-Padova) dal 1 novembre 2011 al 31 marzo 2012; A4 Torino-Trieste (tratto Padova-Venezia e tratto Venezia-Trieste), A27 Venezia-Belluno, A28 Portogruaro-Conegliano Veneto. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Su alcuni tratti delle seguenti strade statali: SS 12 “Dell’Abetone e del Brennero”, SS 12 Var “Variante di Isola della Scala”, SS 47 “Della Valsugana”, SS 50 “Del Grappa e del Passo Rolle”, SS 50 bis Var “Del Grappa e del Passo Rolle”, SS 51 “D’Alemagna”, SS 51 bis “D’Alemagna”, SS 52 “Carnica”, NSA 215, NSA 127, NSA 271. Quando: dal 15 novembre 2011 al 15 aprile 2012.
  • Belluno: Su 78 strade provinciali. Quando: sino alla revoca in caso di precipitazioni di carattere nevoso o di possibili formazioni di ghiaccio sul piano viabile
  • Verona: Tutte le strade provinciali. Quando: l’obbligo ha validità per la stagione invernale 2011-2012 ed in concomitanza e/o a seguito del verificarsi di precipitazioni nevose, fino a cessate esigenze
  • Padova: Su 10 strade provinciali. Quando: dal 1 novembre 2011 al 31 marzo 2012

Ordinanze invernali SICILIA

  • Sulle seguenti autostrade: A19 Palermo-Catania (tratto Buonfornello-Tre Monzelli e tratto Caltanisetta-Mulinello). Quando: dal 12 dicembre 2011 al 16 marzo 2012.
  • Palermo:  Su 19 strade statali come riportato sul sito della regione. Quando: dal 12 dicembre 2011 al 16 marzo 2012.
  • Catania:  Su 17 strade statali come riportato sul sito della regione. Quando: dal 12 dicembre 2011 al 16 marzo 2012.
  • CORRETTO USO DEI PNEUMATICI INVERNALI E DEGLI ALTRI DISPOSITIVI DI ADERENZA
PNEUMATICI INVERNALI

Assicurano la mobilità in sicurezza per tutto l’inverno senza dover montare dispositivi di aderenza supplementari. I pneumatici invernali di ultima generazione forniscono performance superiori in aderenza, motricità, frenata in condizioni critiche, mantenendo buone prestazioni anche su strada asciutta. Si raccomanda di montare quattro pneumatici invernali per avere comportamenti omogenei sugli assi e mantenere stabilità in curva e frenata. Per il Codice della Strada unicamente i pneumatici invernali contraddistinti con la marcatura M+S (o M&S, MS, M-S e M/S) sono ritenuti equivalenti alle catene da neve omologate e soddisfano dunque l’obbligo di legge. Per questa tipologia di pneumatici non sono previste limitazioni di periodi d’uso. Per i pneumatici invernali M+S, la Direttiva Europea 92/23/CE consente di poter usare, a parità di misura, un codice di velocità inferiore rispetto a quella omologata sul libretto di circolazione (minimo Q = 160 km/h), ma in questo caso il conducente ha l’obbligo di collocare sulla vettura un adesivo atto a ricordare che sta guidando con pneumatici aventi codici di velocità inferiori.

Il montaggio di pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello previsto può essere contestato in fase di revisione laddove quest’ultima avvenga non nella stagione invernale, ma in un periodo dell’anno diverso ed in particolare in zone geografiche con temperature più elevate. Nel caso in cui la Carta di Circolazione indichi misure alternative di pneumatici, il Ministero dei Trasporti chiarisce con comunicazione 335M361 del 30.09.04 che è possibile equipaggiare gli autoveicoli con pneumatici invernali “corrispondenti ad una qualsiasi delle misure indicate sulla Carta di Circolazione”.

CATENE DA NEVE

Le catene da neve sono un pratico sistema per superare le situazioni di elevato innevamento o di forti pendenze. Con Decreto del 13.03.2002 è stato stabilito che questi dispositivi debbano essere conformi alla norma di unificazione di riferimento o, in alternativa, ad equivalenti norme in vigore negli Stati membri dell’Unione Europea. Inoltre, ultimamente le vetture di ultima generazione sono equipaggiate con pneumatici di grandi dimensioni e ancor più spesso la Carta di Circolazione riporta la voce ‘Pneumatici non catenabili’. Perché quale motivo? Per un oggettivo discorso d’ingombro: le catene da neve montate sul pneumatico andrebbero infatti a interferire con gli eventuali organi meccanici nella parte interna del passaruota (bracci della scatola guida e sospensioni). rischiando il danneggiamento degli stessi. Inoltre, per legge con le catene non è possibile superare i 50 km/h di velocità massima.

CALZE DA NEVE

Le calze da neve sono reti in materiale sintetico che vengono collocate sui pneumatici per ricreare un effetto “catena da neve”. Occorre però fare attenzione perché pur garantendo una buona trazione nei primi km (poi le “calze” inevitabilmente si consumano) per il Codice della Strada non sono equiparate ai pneumatici invernali M+S e alle catene da neve, quindi NON OMOLOGATE. Dunque le “calze”, pur pratiche, non sono sufficienti per circolare quando si è in regime di “obbligo di catene a bordo” e chi le usa può venire fermato e multato.

PNEUMATICI CHIODATI

I pneumatici chiodati in Italia si possono usare dal 15 novembre al 15 marzo (salvo deroghe degli enti proprietari della strada). Ogni pneumatico deve presentare un numero di chiodi compreso tra 80 e 160 e tali chiodi non devono sporgere più di 1,5 mm. I pneumatici chiodati devono essere montati su tutte le ruote per poter garantire uniformità di frenata. E’ obbligatorio equipaggiare la vettura con una coppia di paraspruzzi posteriore. La velocità massima con cui è possibile usare i pneumatici chiodati è 120 km/h in autostrada e 90 km/h sulle strade statali.

 

Tags: , , , , , ,

 
 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

 

ULTIMI ARTICOLI IN Leggi e Decreti

 
 

11 Commenti

  1. ROBERTO FRAGASSI says:

    Le ordinanze prevedono il montaggio di pneumatici invernali sulle quattro ruote, oppure è sufficiente installarne due?
    Grazie

     
  2. massimo perego says:

    una delucidazione, non sono ancora riuscito ha capire se i pneumatici contraddistinti dalla sigla M+S sono invernali pertanto omologati per circolare senza obbligo di catene a bordo.alcuni dicono ch e vanno bene i gommisti che non sono a norma. chi bisogna ascoltare.
    grazie mille

     
  3. Scusate ho saputo dal mio meccanico di fiducia che ci sono in commercio gomme con la sigla M+S ma che in realtà non siano gomme a norma (cioè gomme invernali) e che per avere la certezza che si trattino di gomme invernali dobbiamo verificare l’intagliatura della gomma che deve essere fitta sui tasselli e ziglinati.Ora premesso che io non sappia se sia effettivamente così chiedo come sia possibile verificarne l’omologazione solo con l’intaglio e se è possibile che la sigla sopra stampata non rispetti l’omologazione come in realtà dovrebbe essere.Ma sopratutto nel caso dovessero fermarmi per un controllo considerando che mi trovo esattamente nella situazione sopra descritta cosa viene controllato per verificarne l’omologazione?

     
  4. Io abito in provincia di Varese dovre è in vigore l’obbligo delle gomme invernali e mi chiedo ma perchè le auto nuove escono dal concessionario senza ne pneumatici “da neve” e ne catene a bordo? Come è possibile che facciano uscire delle auto nuove non a norma?

     
  5. Buonasera. Se usassi gomme m+s all seasons e poi nei “momenti difficili” le calze o qualche altro dispositivo che non sieno le catene, la stradale potrebbe multarmi? dopotutto ottempererei all’obligo di pneumatici da neve m+s montando comunque le calze.

     
  6. @ Silvio
    Per spillarti i pochi soldi che riesci a tenerti in tasca, ovvio… ;-)

    @ Mario
    Secondo me si, ti potrebbero multare in quanto le calze da neve, nonostante funzionino a detta di qualcuno (io non le ho usate quindi non saprei dirti) meglio delle catene, non sono omologate. Sì, è vero che hai gli M+S, però sotto i calzini… ;-)

     
  7. Potresti aver ragione, però,riferendomi alle catene, il codice parla di catene a bordo.. Allora.. se, con le catene a bordo, io usassi le calze perché mi trovo meglio, la stradale non potrebbe multarmi.. Se invece usassi le calze su gomme m+s allora potrebbe farlo? Strano..
    P.S.grazie di aver risposto comunque ;)

     
  8. Ciao Mario, per essere sicuro prova a scrivere una e-mail alla Polizia di Stato e poi posta qui la risposta perché anche io sono curioso… ;-)

     
  9. Ciao ragazzi;ci ha messo un po’ di tempo,ma alla fine la Polizia Di Sato mi ha risposto: se monto calze da neve su pneumatici m+s non sono in contravvenzione.Buona giornata gente!

     
  10. Visto? La Polizia di Stato mi ha smentito. Comunque almeno così uno sa come comportarsi. Stampa e porta l’e-mail con te il prossimo inverno: potresti incontrare un rappresentante delle Forze dell’Ordine che non la pensa come loro e potrebbe multarti…

     

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
 
');